Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Cronaca e politica estera [Guerra Ucraina-Russia] Thread unico.

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

    Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Diesel, la Russia blocca le esportazioni: allarme per prezzi dei carburanti e inflazione

    Vladimir Putin getta gasolio sul fuoco dei prezzi dei carburanti e dell’inflazione. Mosca ha deciso di bloccare le esportazioni di diesel. La decisione risponde ufficialmente alla volontà del governo russo di calmierare il costo del gasolio sul mercato interno. Il bando è definito temporaneo, ma non ne è stata chiarita la durata. Arriva soprattutto in un momento di tensione, con le quotazioni già in rialzo da tempo a causa dei tagli dell’Opec e della stessa Russia alla produzione di petrolio (+30% da giugno). Non a caso, i prezzi del diesel ne hanno immediatamente risentito, con un balzo in avanti del 5% in Europa.


    Le esportazioni di Mosca

    Il bando di Mosca potrebbe avere pesanti ripercussioni. La Russia è il primo esportatore via mare di diesel: spedisce ogni giorno un milione di barili, più o meno l’equivalente del fabbisogno della Germania. Dopo le sanzioni imposte dall’Europa, la principale destinazione dei cargo russi sono diventate Turchia, Brasile, Tunisia e Arabia Saudita. Quello del gasolio è però un mercato globale: di conseguenza, se questi Paesi vedranno tagliati gli approvvigionamenti da Mosca, si rivolgeranno ad altre forniture, entrando in competizione con l’Europa e gli Stati Uniti. Questa concorrenza finirà per causare un aumento dei prezzi del gasolio, che già i mercati stanno iniziando a scontare.

    I rischi per i prezzi

    Il diesel è infatti un carburante cruciale per l’economia: non serve soltanto a muovere auto, treni e camion, ma è anche impiegato in agricoltura, manifattura e costruzioni. Alimenta poi ancora molti impianti di riscaldamento. L’eventuale aumento dei prezzi del gasolio causato dal bando russo all’export rischia quindi non solo di pesare sui bilanci di famiglie e imprese ma anche di alimentare l’inflazione in molti settori, vanificando la stretta monetaria della Banca centrale europea o, perlomeno, indebolendone gli effetti.

    CorSera






    Ma non mi dire
    Ogni mio intervento e' da considerarsi di stampo satirico e ironico ,cosi come ogni riferimento alla mia e altrui persone e' da intendersi come mai realmente accaduto e di pura fantasia. In nessun caso , il contenuto dei miei interventi su questo forum e' atto all' offesa , denigrazione o all odio verso persone o idee.
    Originariamente Scritto da Bob Terwilliger
    Di solito i buoni propositi di contenersi si sfasciano contro la dura realtà dell'alcolismo.

    Commenta


      Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
      Diesel, la Russia blocca le esportazioni: allarme per prezzi dei carburanti e inflazione

      Vladimir Putin getta gasolio sul fuoco dei prezzi dei carburanti e dell’inflazione. Mosca ha deciso di bloccare le esportazioni di diesel. La decisione risponde ufficialmente alla volontà del governo russo di calmierare il costo del gasolio sul mercato interno. Il bando è definito temporaneo, ma non ne è stata chiarita la durata. Arriva soprattutto in un momento di tensione, con le quotazioni già in rialzo da tempo a causa dei tagli dell’Opec e della stessa Russia alla produzione di petrolio (+30% da giugno). Non a caso, i prezzi del diesel ne hanno immediatamente risentito, con un balzo in avanti del 5% in Europa.


      Le esportazioni di Mosca

      Il bando di Mosca potrebbe avere pesanti ripercussioni. La Russia è il primo esportatore via mare di diesel: spedisce ogni giorno un milione di barili, più o meno l’equivalente del fabbisogno della Germania. Dopo le sanzioni imposte dall’Europa, la principale destinazione dei cargo russi sono diventate Turchia, Brasile, Tunisia e Arabia Saudita. Quello del gasolio è però un mercato globale: di conseguenza, se questi Paesi vedranno tagliati gli approvvigionamenti da Mosca, si rivolgeranno ad altre forniture, entrando in competizione con l’Europa e gli Stati Uniti. Questa concorrenza finirà per causare un aumento dei prezzi del gasolio, che già i mercati stanno iniziando a scontare.

      I rischi per i prezzi

      Il diesel è infatti un carburante cruciale per l’economia: non serve soltanto a muovere auto, treni e camion, ma è anche impiegato in agricoltura, manifattura e costruzioni. Alimenta poi ancora molti impianti di riscaldamento. L’eventuale aumento dei prezzi del gasolio causato dal bando russo all’export rischia quindi non solo di pesare sui bilanci di famiglie e imprese ma anche di alimentare l’inflazione in molti settori, vanificando la stretta monetaria della Banca centrale europea o, perlomeno, indebolendone gli effetti.

      CorSera






      Vedo che le sanzioni stanno avendo effetto, al contrario.
      sigpic
      Free at last, they took your life
      They could not take your PRIDE

      Commenta


        Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
        Diesel, la Russia blocca le esportazioni: allarme per prezzi dei carburanti e inflazione

        Vladimir Putin getta gasolio sul fuoco dei prezzi dei carburanti e dell’inflazione. Mosca ha deciso di bloccare le esportazioni di diesel. La decisione risponde ufficialmente alla volontà del governo russo di calmierare il costo del gasolio sul mercato interno. Il bando è definito temporaneo, ma non ne è stata chiarita la durata. Arriva soprattutto in un momento di tensione, con le quotazioni già in rialzo da tempo a causa dei tagli dell’Opec e della stessa Russia alla produzione di petrolio (+30% da giugno). Non a caso, i prezzi del diesel ne hanno immediatamente risentito, con un balzo in avanti del 5% in Europa.


        Le esportazioni di Mosca

        Il bando di Mosca potrebbe avere pesanti ripercussioni. La Russia è il primo esportatore via mare di diesel: spedisce ogni giorno un milione di barili, più o meno l’equivalente del fabbisogno della Germania. Dopo le sanzioni imposte dall’Europa, la principale destinazione dei cargo russi sono diventate Turchia, Brasile, Tunisia e Arabia Saudita. Quello del gasolio è però un mercato globale: di conseguenza, se questi Paesi vedranno tagliati gli approvvigionamenti da Mosca, si rivolgeranno ad altre forniture, entrando in competizione con l’Europa e gli Stati Uniti. Questa concorrenza finirà per causare un aumento dei prezzi del gasolio, che già i mercati stanno iniziando a scontare.

        I rischi per i prezzi

        Il diesel è infatti un carburante cruciale per l’economia: non serve soltanto a muovere auto, treni e camion, ma è anche impiegato in agricoltura, manifattura e costruzioni. Alimenta poi ancora molti impianti di riscaldamento. L’eventuale aumento dei prezzi del gasolio causato dal bando russo all’export rischia quindi non solo di pesare sui bilanci di famiglie e imprese ma anche di alimentare l’inflazione in molti settori, vanificando la stretta monetaria della Banca centrale europea o, perlomeno, indebolendone gli effetti.
        Che poi rivenderanno il diesel all'Europa a prezzo maggiorato?



        Commenta


          Originariamente Scritto da Sergio Visualizza Messaggio

          Che poi rivenderanno il diesel all'Europa a prezzo maggiorato?

          è giusto essere inculati così quando te le cerchi
          Originariamente Scritto da Marco pl
          i 200 kg di massimale non siano così irraggiungibili in arco di tempo ragionevole per uno mediamente dotato.
          Originariamente Scritto da master wallace
          IO? Mai masturbato.
          Originariamente Scritto da master wallace
          Io sono drogato..

          Commenta


            [Secondo fonti di media americani, sarebbe vicini l'annuncio dell'invio di missili a lungo raggio armati con bombe a grappolo a Kiev .
            Biden avrebbe confermato, ma non ci sono dettagli sulle tempistiche. Inoltre il numero sarà limitato.

            ​​​​​​Zelensky è ancora in Canada.
            Il premier Trudeau ha annunciato 482 milioni di aiuti militari verso l'Ucraina in 3 anni e l'invio di addestratori per gli F-16.]
            (Riassunto fonti Ansa)
            Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

            Commenta


              [L'Ucraina afferma che l'Italia potrebbe fare meglio nel merito delle sanzioni russe.
              All'Ue, chiede di fare attenzione al settore informatico, dove i russi potrebbero subire.
              Zelensky, in Canada, annuncia che diminuire gli aiuti significherebbe essere dalla parte russa. Non esiste neutralità.
              Sembra che nell'attacco di ieri in Crimea ci siano stati una decina di morti, feriti anche generali russi, poiché è stato lanciato durante una riunione della leadership della flotta russa.
              Confermata l'avanzata nella parte meridionale, molto lenta e lo sfondamento parziale della linea Surovkin.

              Due missili russi ad Odessa.
              Nessuna vittima]
              (Riassunto fonti Ansa)

              [L'intelligence britannica ha denunciato "l'estremo logoramento e l'elevato turnover nelle forze armate russe schierate (in Ucraina), anche tra i ranghi relativamente più anziani"]
              (Agi)



              Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

              Commenta


                Originariamente Scritto da Irrlicht Visualizza Messaggio
                [L'Ucraina afferma che l'Italia potrebbe fare meglio nel merito delle sanzioni russe.
                All'Ue, chiede di fare attenzione al settore informatico, dove i russi potrebbero subire.
                Zelensky, in Canada, annuncia che diminuire gli aiuti significherebbe essere dalla parte russa. Non esiste neutralità.
                Sembra che nell'attacco di ieri in Crimea ci siano stati una decina di morti, feriti anche generali russi, poiché è stato lanciato durante una riunione della leadership della flotta russa.
                Confermata l'avanzata nella parte meridionale, molto lenta e lo sfondamento parziale della linea Surovkin.

                Due missili russi ad Odessa.
                Nessuna vittima]
                (Riassunto fonti Ansa)

                [L'intelligence britannica ha denunciato "l'estremo logoramento e l'elevato turnover nelle forze armate russe schierate (in Ucraina), anche tra i ranghi relativamente più anziani"]
                (Agi)


                A me sembra di assistere ad un "Grande Fratello" edizione mondiale, dove alcuni personaggi come Zalensky hanno i riflettori puntati ed ottengono consensi o meno che poi vanno ad un influire sull'economia di chi controlla il gioco.
                Noi da poveri spettatori passivi abbiamo il potere di esprimere dissenso, ma nei limiti di quello che poi lasceranno trasparire nei media.



                Commenta


                  Mosca afferma di aver distrutto un carro armato con equipaggio tedesco. Nessuna conferma dalla Germania
                  Le forze armate russe avrebbero distrutto un carro armato Leopard in Ucraina con un equipaggio interamente tedesco. A dirlo a Ria Novosti è stato il comandante di un gruppo di ricognizione operante in direzione Zaporizhzhia con il nominativo Legend. «Quando abbiamo distrutto il loro Leopard, ci siamo spostati verso il mezzo bruciato. E abbiamo scoperto che l'autista del carro armato era gravemente ferito e gli altri sono morti. Il meccanico, quando si è svegliato e ci ha visto, ha cominciato a gridare «nicht shissen» (non sparate, ndr)», ha detto il comandante del gruppo.
                  «L'autista del carro armato danneggiato - racconta ancora il comandante russo - ha detto più volte che non era un mercenario, ma un soldato della Bundeswehr così come l'intero equipaggio di una compagnia».

                  CorSera

                  _______

                  E' chiaro che le prove non usciranno fuori, visto che rendere ufficiale il fatto che soldati Nato operino in Ucraina porterebbe a gravissime conseguenze...ma non ci vuole molta fantasia ad immaginare che fin dall'inizio di questa guerra l'Ucraina non goda del sostengno dei soli mezzi militari ma anche di quello dell'intelligence occidentale...e forse di uomini sul campo (strateghi, ufficiali, truppe scelte).





                  ...ma di noi
                  sopra una sola teca di cristallo
                  popoli studiosi scriveranno
                  forse, tra mille inverni
                  «nessun vincolo univa questi morti
                  nella necropoli deserta»

                  C. Campo - Moriremo Lontani


                  Commenta


                    [Biden ha detto che lui e il capo dei repubblicani alla Camera, Kevin McCarty, avevano precedentemente concordato i livelli di spesa pubblica, ma "ora un piccolo gruppo di repubblicani estremisti non vuole essere all'altezza dell'accordo, quindi ora in America tutti potrebbero essere costretti a pagarne il prezzo"...

                    E sul sostegno all'Ucraina punta l'indice il repubblicano Ron DeSantis, governatore della Florida che punta alla nomina alle elezioni presidenziali del 2024. "Non penso che l'adesione dell'Ucraina alla Nato sia nel nostro interesse. Aggiungerebbe più obblighi per noi, quindi se aggiungi più obblighi, allora quali sono i benefici che ne otterremo?",. Il politico repubblicano ha aggiunto che gli Stati Uniti non dovrebbero dare un "assegno in bianco" all'Ucraina in termini di finanziamenti per la guerra.]
                    (Agi)
                    Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

                    Commenta


                      Partendo dal presupposto che finchè lì ci sarà una guerra non potrà mai esserci una adesione dell'Ucraina alla Nato (perchè lo statuto vieta di stringere alleanza con paesi con un conflitto aperto, perchè qusto imporrebbe agli alleati di intervenire a difesa del paese aggredito, dunque terza guerra mondiale), i distinguo di alcuni repubblicani circa finanziamenti ed altro indicano che l'appoggio americano non sarà eterno ma condizionato da eventuali mutamenti e convenienze di ordine politico, strategico, economico.

                      ...ma di noi
                      sopra una sola teca di cristallo
                      popoli studiosi scriveranno
                      forse, tra mille inverni
                      «nessun vincolo univa questi morti
                      nella necropoli deserta»

                      C. Campo - Moriremo Lontani


                      Commenta


                        A breve si vota in USA, dipenderà tutto da quello
                        Ogni mio intervento e' da considerarsi di stampo satirico e ironico ,cosi come ogni riferimento alla mia e altrui persone e' da intendersi come mai realmente accaduto e di pura fantasia. In nessun caso , il contenuto dei miei interventi su questo forum e' atto all' offesa , denigrazione o all odio verso persone o idee.
                        Originariamente Scritto da Bob Terwilliger
                        Di solito i buoni propositi di contenersi si sfasciano contro la dura realtà dell'alcolismo.

                        Commenta


                          Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
                          Mosca afferma di aver distrutto un carro armato con equipaggio tedesco. Nessuna conferma dalla Germania
                          Le forze armate russe avrebbero distrutto un carro armato Leopard in Ucraina con un equipaggio interamente tedesco. A dirlo a Ria Novosti è stato il comandante di un gruppo di ricognizione operante in direzione Zaporizhzhia con il nominativo Legend. «Quando abbiamo distrutto il loro Leopard, ci siamo spostati verso il mezzo bruciato. E abbiamo scoperto che l'autista del carro armato era gravemente ferito e gli altri sono morti. Il meccanico, quando si è svegliato e ci ha visto, ha cominciato a gridare «nicht shissen» (non sparate, ndr)», ha detto il comandante del gruppo.
                          «L'autista del carro armato danneggiato - racconta ancora il comandante russo - ha detto più volte che non era un mercenario, ma un soldato della Bundeswehr così come l'intero equipaggio di una compagnia».

                          CorSera

                          _______

                          E' chiaro che le prove non usciranno fuori, visto che rendere ufficiale il fatto che soldati Nato operino in Ucraina porterebbe a gravissime conseguenze...ma non ci vuole molta fantasia ad immaginare che fin dall'inizio di questa guerra l'Ucraina non goda del sostengno dei soli mezzi militari ma anche di quello dell'intelligence occidentale...e forse di uomini sul campo (strateghi, ufficiali, truppe scelte).





                          Il CorSera, come uno dei principali giornali italiani, potrebbe almeno fare la fatica di Googlare Schießen invece di scrivere Shissen. Pennivendoli
                          Originariamente Scritto da claudio96

                          sigpic
                          più o meno il triplo
                          Originariamente Scritto da marcu9
                          Io per anni ho kiavato con i miei nelle stanze anche adiacenti.


                          Commenta


                            [La Russia si dice pronta a negoziati, ma non al "cessate il fuoco".
                            L'Ucraina dichiara che l'inverno non rallenterá la controffensiva
                            La Polonia afferma che sarà istituito un corridoio per il grano ucraino. Ma resta il divieto di importazione nel Paese.

                            Attacco aereo russo nel Kherson e a Leopoli.
                            Due morti]
                            (Riassunto fonti Ansa)
                            Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

                            Commenta


                              Originariamente Scritto da M K K Visualizza Messaggio
                              A breve si vota in USA, dipenderà tutto da quello
                              Ho i brividi solo a pensare a cosa può succedere, politicamente ed economicamente parlando.



                              Commenta


                                È palese che chi realmente ha il potere vuole mantenere una situazione di instabilità, altrimenti non candidi gente di quel tipo ( impicment, demenza, età) Questo si , è preoccupante .
                                considerando che C'è un'ipotetica ww3 che può iniziare in poche ore da ormai due anni....
                                Ogni mio intervento e' da considerarsi di stampo satirico e ironico ,cosi come ogni riferimento alla mia e altrui persone e' da intendersi come mai realmente accaduto e di pura fantasia. In nessun caso , il contenuto dei miei interventi su questo forum e' atto all' offesa , denigrazione o all odio verso persone o idee.
                                Originariamente Scritto da Bob Terwilliger
                                Di solito i buoni propositi di contenersi si sfasciano contro la dura realtà dell'alcolismo.

                                Commenta

                                Working...
                                X
                                😀
                                🥰
                                🤢
                                😎
                                😡
                                👍
                                👎