Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Attenzione: Calcio Inside! Parte III

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

    Vlahovic ancora bloccato dalla schiena, dopo la pubalgia iniziamo con la schiena, modello 80enni decrepiti; Chiesa che si ferma in allenamento, in fortissimo dubbio per domani, un altro che ha uno storico infortuni lungo quanto i papiri che conteneva la biblioteca di Alessandria...

    E' incredibile come al mutare delle condizioni di partenza (una sola competizione) non cambino i risultati (score infortuni, dei soliti noti).

    Pure questo va considerato in sede di mercato. Quando si legge "vogliono vendere Chiesa" invece di strapparsi i capelli occorrerebbe ragionare con calma e sangue freddo, perchè poi chi gracchia e impreca sono gli stessi che alla notizia dell'ennesimo infortunio di questi attaccanti si stracciano le vesti.

    Al giorno d'oggi, in questo calcio, va considerata anche la resistenza dei giocatori a quel tipo di accidenti, perchè se si ripetono nel tempo allora vuol dire che non è solo un caso, un episodio, una sfortuna.
    ...ma di noi
    sopra una sola teca di cristallo
    popoli studiosi scriveranno
    forse, tra mille inverni
    «nessun vincolo univa questi morti
    nella necropoli deserta»

    C. Campo - Moriremo Lontani


    Commenta


      Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
      Vlahovic ancora bloccato dalla schiena, dopo la pubalgia iniziamo con la schiena, modello 80enni decrepiti; Chiesa che si ferma in allenamento, in fortissimo dubbio per domani, un altro che ha uno storico infortuni lungo quanto i papiri che conteneva la biblioteca di Alessandria...

      E' incredibile come al mutare delle condizioni di partenza (una sola competizione) non cambino i risultati (score infortuni, dei soliti noti).

      Pure questo va considerato in sede di mercato. Quando si legge "vogliono vendere Chiesa" invece di strapparsi i capelli occorrerebbe ragionare con calma e sangue freddo, perchè poi chi gracchia e impreca sono gli stessi che alla notizia dell'ennesimo infortunio di questi attaccanti si stracciano le vesti.

      Al giorno d'oggi, in questo calcio, va considerata anche la resistenza dei giocatori a quel tipo di accidenti, perchè se si ripetono nel tempo allora vuol dire che non è solo un caso, un episodio, una sfortuna.
      Come riporta il Corriere dello Sport da quando c’è Mourinho, rispetto ai tre anni precedenti (due con Fonseca e una con Di Francesco e Ranieri) la Roma ha ridotto del 45% gli infortuni. Le accuse alla preparazione dello staff dello Special One, oltre che al lavoro di Tiago Pinto sul mercato non reggono. Quest’anno, con 12 ko (esclusi quindi, quelli di Solbakken e Ibanez, ceduti), la Roma è la sesta squadra più sana della Serie A. Meglio dei giallorossi solo Sassuolo (6), Monza (8), Milan (9) e Empoli (10). A pari merito con la Roma ci sono Lecce e Bologna.

      Non è un caso che tra le prime 10 squadre meno infortunate del campionato ce ne siano solo 3 che fanno le coppe: il Milan, la Roma e l’Atalanta (13). Nella classifica dei club con più infortunati finora ci sono in testa il Napoli e la Juventus con 23 ko. Secondo uno studio di Noisefeed, il più importante database di infortuni nel calcio in Europa, le squadre con più problemi fisici seri, cioè superiori ai 60 giorni, sono Atalanta e Cagliari, mentre la Roma non ne ha nessuno.​
      sigpic
      Free at last, they took your life
      They could not take your PRIDE

      Commenta


        Per quanto riguarda la Juve non sono in grado di stabilire quanta quota parte degli infortuni sia da attribuire allla preparazione, ai preparatori ecc...ma di certo c'è che una consisente causa risiede nel fatto che i giocatori in rosa sia inclini agli infortuni, insomma in quella loro soggettività.

        Chiesa...Vlahovic...Alex Sandro...mi vengono in mente questi 3 adesso come quelli che spesso e volentieri stanno fuori; Pogba poi ha sicuramente contribuito ai numeri citati in quelle statistiche.

        La colpa non può essere tutta e solo dei "preparatori"...no, qua c'è in questione il fatto che certi giocatori si infortunano anche se guardano la televisione.
        ...ma di noi
        sopra una sola teca di cristallo
        popoli studiosi scriveranno
        forse, tra mille inverni
        «nessun vincolo univa questi morti
        nella necropoli deserta»

        C. Campo - Moriremo Lontani


        Commenta


          La Serie A direttamente dal produttore al consumatore, senza passare per la "mediazione" dei media tradizionali. Addio Dazn o Sky, ecco il Canale di Lega per rivoluzionare il mercato dei diritti tv del campionato. Lunedì la commissione della Lega Serie A incontrerà i club, come ultimo atto di una trattativa privata complicatissima con Sky e Dazn per assegnare i diritti dal 2024 al 2029. Viste le offerte al ribasso, il canale della Lega non è più solo un'idea. Le offerte al momento si sono fermate a circa 880 milioni l'anno (680 da Dazn e 200 da Sky), a salire e con percentuali sui ricavi da condividere. In Lega la considerano, per ora, una formula irricevibile. Anche perché ora la Lega ha le spalle forti: Il fondo statunitense Oaktree, assistito da Centerview Partners - scrive Bloomberg - ha presentato una proposta da 950 milioni di euro l'anno garantiti per finanziare la costruzione del canale di Lega. Oaktree, peraltro, aveva già messo nel mirino la Serie A quando presentò un'offerta preliminare non vincolante per investire 1,75 miliardi di euro nella media company della Lega.

          Nella proposta giunta nei giorni scorsi a via Rosellini si fa riferimento a un accordo che potrebbe durare fino a 10 anni, con eventuali ulteriori investimenti legati al numero di abbonati. "La Lega rispetterà le procedure, che prevedono l'esplorazione dell'opzione di vendere ai broadcaster", ha detto un portavoce della Serie A a Bloomberg.

          COME FUNZIONEREBBE IL CANALE DI LEGA - Basta abbonamenti, si torna al pay-per-view: comprare solo la partita che interessa, o magari solo della squadra del cuore. La Lega ha già sviluppato un progetto avanzato con l'advisor Lazard, che permetterebbe di arrivare a produrre utili in 3 anni (finanziandosi nel periodo aprendo una linea di credito con fondi o banche d'affari). Si ipotizza anche una formula "ricaricabile": si spende a seconda di quante partite si guardano e se si arriva al prezzo dell'abbonamento mensile non si paga più.
          sigpic
          Free at last, they took your life
          They could not take your PRIDE

          Commenta


            Era atteso per oggi l'esito delle controanalisi di Paul Pogba, inizialmente programmate per il 20 settembre. L'esito degli esami conferma la positività al testosterone della stella della Juventus e della nazionale francese. Ora l'ex Manchester United ha due strade: il patteggiamento o il processo. La società bianconera deciderà invece cosa fare con il contratto del francese.​
            sigpic
            Free at last, they took your life
            They could not take your PRIDE

            Commenta


              mò se lo levano dalle palle

              Commenta


                Intanto la Lega, costretta a farsi la sua tv perchè le aziende televisive offrono 2 noccioline, certifica di essere alla canna del gas...e anche il fondo Oaktree, per infilarsi dentro al canale della Lega, offrirebbe sotto al miliardo (900 milioni). Non solo i club ormai finiscono in mano ai fondi, ma pure tutta la Lega.

                Pogba era immaginabile che anche le controanalisi avrebbero certificato la positività...è più importante dunque capire cosa succederà adesso, perchè le variabili sono tante (processo, patteggiamento, eventuali attenuanti ecc...).
                ...ma di noi
                sopra una sola teca di cristallo
                popoli studiosi scriveranno
                forse, tra mille inverni
                «nessun vincolo univa questi morti
                nella necropoli deserta»

                C. Campo - Moriremo Lontani


                Commenta


                  penso che la juve se ne libererà
                  Originariamente Scritto da Marco pl
                  i 200 kg di massimale non siano così irraggiungibili in arco di tempo ragionevole per uno mediamente dotato.
                  Originariamente Scritto da master wallace
                  IO? Mai masturbato.
                  Originariamente Scritto da master wallace
                  Io sono drogato..

                  Commenta


                    La Juve prendera’ l’occasione al volo.

                    Non l’ha mai fatto, ma ha sempre sognato farlo.



                    Originariamente Scritto da Giampo93
                    Finché c'è emivita c'è Speran*a

                    Commenta


                      Originariamente Scritto da sylvester Visualizza Messaggio

                      "Solo Ibra" perché lo ha già fatto...

                      senza di lui non avremmo mai vinto nulla con il solo Pioli

                      "Solo Ibra" perché Lui sta gravitando ancora attorno al mondo Milan...
                      tanto vale cedere alla forza di gravità e ricongiungersi in un abbraccio d'amore.

                      perché dovrei andare a cercarne un altro quando il cavaliere oscuro è già nella sua amata Gotham?

                      non opponiamo resistenza
                      lasciamoci salvare...

                      io voglio essere salvato.
                      José Mourinho è un allenatore che rimane sempre impresso a tutti i giocatori che lo hanno avuto come tecnico nella propria carriera. Questo avviene anche se si parla di un certo Zlatan Ibrahimovic. Il fuoriclasse svedese, in un'intervista a Piers Morgan Uncensored, ha raccontato il suo rapporto con lo Special One: "Ho conosciuto Mourinho quando ha vinto la Champions League con il Porto. E’ venuto in Inghilterra e faceva un sacco di rumore, ma ha fatto anche tutto quello che aveva detto che avrebbe fatto. Non si tratta di arroganza, ma di fiducia. Lui ci crede davvero ed è schietto. Io sono così, se credo in certe cose lo dico e farò di tutto per riuscire a raggiungere i miei obiettivi. L’ho incontrato per la prima volta all’Inter ed è stato tutto diverso. Io venivo da Capello, uno della vecchia scuola ma molto duro. Mi distruggeva ogni giorno, mi buttava giù e mi tirava su ed è così che ha creato la mia mentalità in campo. Non mi ha mai fatto sentire soddisfatto".

                      "Mi ha detto di cosa aveva bisogno, io ero giovane, mi nascondevo tra grandi giocatori come Cannavaro e Vieira e lui urlava il mio nome. E’ così che è nato il soprannome Ibra, era divertente ma anche dura per me, era ogni giorno così ed era la mentalità della vecchia scuola. Poi ho incontrato Mourinho che aveva una mentalità molto dura ma che era una cosa nuova. In ogni allenamento facevamo una cosa nuova, non ripetevamo mai lo stesso esercizio due volte. Ti guardava e diceva a tutti ‘Avrete una chance, una seconda no’. Era diretto ma ti fa sentire forte e ti fa lottare per lui. E’ come un maestro, fa tutto ciò che serve per vincere. Ti motiva ed è un vincitore. Dice quello che pensa, ma prima si informa. Saprebbe più cose di me di quante io stesso ne potrei sapere. E’ forte".

                      sigpic
                      Free at last, they took your life
                      They could not take your PRIDE

                      Commenta


                        Originariamente Scritto da fede79 Visualizza Messaggio

                        José Mourinho è un allenatore che rimane sempre impresso a tutti i giocatori che lo hanno avuto come tecnico nella propria carriera. Questo avviene anche se si parla di un certo Zlatan Ibrahimovic. Il fuoriclasse svedese, in un'intervista a Piers Morgan Uncensored, ha raccontato il suo rapporto con lo Special One: "Ho conosciuto Mourinho quando ha vinto la Champions League con il Porto. E’ venuto in Inghilterra e faceva un sacco di rumore, ma ha fatto anche tutto quello che aveva detto che avrebbe fatto. Non si tratta di arroganza, ma di fiducia. Lui ci crede davvero ed è schietto. Io sono così, se credo in certe cose lo dico e farò di tutto per riuscire a raggiungere i miei obiettivi. L’ho incontrato per la prima volta all’Inter ed è stato tutto diverso. Io venivo da Capello, uno della vecchia scuola ma molto duro. Mi distruggeva ogni giorno, mi buttava giù e mi tirava su ed è così che ha creato la mia mentalità in campo. Non mi ha mai fatto sentire soddisfatto".

                        "Mi ha detto di cosa aveva bisogno, io ero giovane, mi nascondevo tra grandi giocatori come Cannavaro e Vieira e lui urlava il mio nome. E’ così che è nato il soprannome Ibra, era divertente ma anche dura per me, era ogni giorno così ed era la mentalità della vecchia scuola. Poi ho incontrato Mourinho che aveva una mentalità molto dura ma che era una cosa nuova. In ogni allenamento facevamo una cosa nuova, non ripetevamo mai lo stesso esercizio due volte. Ti guardava e diceva a tutti ‘Avrete una chance, una seconda no’. Era diretto ma ti fa sentire forte e ti fa lottare per lui. E’ come un maestro, fa tutto ciò che serve per vincere. Ti motiva ed è un vincitore. Dice quello che pensa, ma prima si informa. Saprebbe più cose di me di quante io stesso ne potrei sapere. E’ forte".

                        Non avergli mai dato una rosa all' altezza del suo palmares è il rammarico peggiore che dovranno avere i Friedkin per tutta la loro vita.
                        Teste de cazz0.

                        Commenta


                          Juve, via all'aumento di capitale da 200 milioni. Exor ne versa subito 128


                          Il cda bianconero ha approvato il bilancio 2022-23, con una perdita di 123,7 milioni, e definito le linee guida dell'atteso rafforzamento patrimoniale


                          https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie...0200%20milioni.
                          Originariamente Scritto da Sean
                          Tu non capisci niente, Lukino, proietti le tue fissi su altri. Sei di una ignoranza abissale. Prima te la devi scrostare di dosso, poi potremmo forse avere un dialogo civile.

                          Commenta


                            Click image for larger version

Name:	386567712_10161763411994073_61633167758499298_n.jpg?_nc_cat=105&ccb=1-7&_nc_sid=5614bc&_nc_ohc=N1k8dMnWJIMAX-rYw4t&_nc_ht=scontent.fnap7-1.fna&oh=00_AfDHNAujlehk6GiZ9Q6u3lQKy6it9W6RgGEoiB4pYMBBYA&oe=6525E12F.jpg
Views:	61
Size:	575.3 KB
ID:	16240258
                            Originariamente Scritto da Sean
                            Tu non capisci niente, Lukino, proietti le tue fissi su altri. Sei di una ignoranza abissale. Prima te la devi scrostare di dosso, poi potremmo forse avere un dialogo civile.

                            Commenta


                              Dan Friedkin avrebbe voluto cacciarlo subito dopo la sconfitta di Marassi , ma solo l'intervento di Tiago Pinto riuscì a evitare - almeno temporaneamente - quella che si può considerare un'autentica follia tecnico-ambientale. L'avventura di Mourinho in giallorosso è dunque a tempo: se doman...
                              sigpic
                              Free at last, they took your life
                              They could not take your PRIDE

                              Commenta


                                sigpic
                                Free at last, they took your life
                                They could not take your PRIDE

                                Commenta

                                Working...
                                X
                                😀
                                🥰
                                🤢
                                😎
                                😡
                                👍
                                👎