Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Allenamento petto donne

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

    Allenamento petto donne

    Buongiorno a tutti, ho un dubbio che mi assale da un po’… attualmente (ovvero da quasi 2 anni) sto usando delle split “tipicamente maschili” (è stata una mia richiesta, obiettivo fisico: creare un upper molto voluminoso, nettamente dominante sul lower, gambe allenate ma magre, niente quadricipiti globosi, niente glutei enormi che di profilo siano dominanti sul dorso)
    alleno il petto 1/2 volte a settimana con 4 esercizi con obiettivo cedimento (e i carichi che uso non sono i pesetti del corso di step, ma per intenderci, ora sono sui 24-26 di panca)
    il punto è che qualche giorno fa ho aperto le storie di una bikini che seguo (i classici “chiedi in maniera anonima ciò che vuoi) -quindi parliamo di persone con laurea/esperienza lavorativa e personale, non di influencer anoressiche che si spacciano per PT… aka taylor mega- diceva che allenare il petto in modalità ipertrofia, per una donna, è un atteggiamento sbagliato.

    OK, è vero che non ho mai visto una donna usare anche solo 2 cavi con il minimo del peso per fare 1 serie di croci, ma volevo sapere cosa ne pensate. Fondamentalmente, visto che allenare un muscolo non altera la body fat di quel distretto, cosa c’è di sbagliato nel cercare ipertrofia?

    #2
    "allenare un muscolo non altera la body fat di quel distretto" non è un'affermazione corretta.
    https://www.instagram.com/il_coach_htc/

    Commenta


      #3
      Originariamente Scritto da munky Visualizza Messaggio
      "allenare un muscolo non altera la body fat di quel distretto" non è un'affermazione corretta.
      In che senso? Mi stai dicendo che se mi ammazzo di crunch in tutte le salse posso ridurre la ciambella che tanto odio?

      Commenta


        #4
        Senza stare a fare le premesse che il petto è allenato in toto, non esiste un esercizio che stimoli TOTALMENTE SOLO una determinata porzione e bla bla su cui si possono scrivere tomi.
        Quindi intendiamoci che parlo di "enfasi muscolare".

        Solitamente si dice che una donna rispetto alla piana dovrebbe preferire una spinta inclinata per la porzione clavicolare del petto e come complementari quelli di apertura rispetto a quelli di spinta.
        Questo perché lavorandoci nel tempo SI DOVREBBE TENDERE a mantenere o ad evidenziare uno "shape" femminile, specie il seno.
        Se questo sia corretto o più fruttuoso rispetto ad altri "indirizzi di percorso" sui workout, francamente non te lo so dire.
        Non credo però che una "ciclizzazione" nell'allenamento della panca piana o l'inserimento ad hoc di qualche altro complementare ti"stecchisca" il fisico, ecco, estremizzando.
        Ma sul risultato finale vale quanto ti ho detto sopra.

        Questi sono consigli che ti dovrebbe dare chi se ne intende davvero di allenamento al femminile, quindi non io.
        Poi ovviamente si va per obiettivi.

        Ti riporto ciò che ho letto negli anni, dove stia la verità non ho abbastanza competenze per saperlo.
        Magari non c'è n'è una universale od è nel mezzo

        PS comunque conosco 2/3 ragazze (che allenano tutto il corpo, non fissate sul lower) che il pettorale lo toccano solo in apertura, pochissima spinta, per lo più con i manubri
        Questo non significa nulla, eh
        Solo per riportare la mia scarsa esperienza nell'allenamento femminile
        Qualche lettura girovagando e gli occhi in palestra
        Last edited by Irrlicht; 26-06-2023, 11:35:27.
        Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

        Commenta


          #5
          Originariamente Scritto da Isafitlife Visualizza Messaggio
          In che senso? Mi stai dicendo che se mi ammazzo di crunch in tutte le salse posso ridurre la ciambella che tanto odio?
          Non ti sto dicendo quello, ma ci sono evidenze scientifiche (che puoi verificare anche online) che dimostrano come l'ipertrofia di un distretto muscolare possa modificare la percentuale di massa grassa nella zona interessata. Le variabili però sono tante e l'alimentazione è certamente fondamentale per ridurre il grasso addominale (p.s. i crunch da soli non servono a niente e personalmente non sono un esercizio che userei per allenare l'addome)
          https://www.instagram.com/il_coach_htc/

          Commenta


            #6
            Eccerto che se aumenta il muscolo e il grasso non diminuisce, comunque sarà minore in %.

            Senza stare a girarci intorno
            Se ci sono masse da sostenere lo.sviluppo del muscolo avrà un risvolto funzionale ( e a chi piace anche estetico)
            Se il seno è modesto, l'allenamento del pettorale, e il conseguente sviluppo muscolare , renderà la porzione grassa meno evidente.

            Quindi direi che non c'è un giusto o sbagliato, ma si lavora X obbiettivi.

            Parentesi: la riduzione del seno nel bodybuilding femminile è dovuta xlopiu' ad uso di Aas e antiestrogeni.
            sigpic

            Commenta


              #7
              Grazie per le vostre risposte. Il risvolto notato in questi 2 anni di allenamento è che allenando il petto ho colmato quell’orribile gap sternale (partivo da una body fat molto bassa e muscolatura generale inesistente), di contro sembra che il seno si sia ritirato (nonostante la body fat sia aumentata leggermente, causa leggera ipercalorica) proprio per questo non so se continuare a spingere o scendere con i carichi e il volume.

              per munky:
              Si, ero ovviamente ironica, non mi ammazzo di crunch ci mancherebbe altro…
              pensavo fossi a conoscenza di studi che parlano di dimagrimento localizzato (a questo proposito ci sono diverse persone che affermano che il dimagrimento localizzato esiste e che se segui il loro coaching online possono portarti a dimezzare la circonferenza della coscia senza farti prendere massa o svuotarti da altre parti… per me solo marketing inutile e dannoso, ma ovviamente non ho competenze e non sono un’atleta, quindi sto zitta)

              Commenta


                #8
                Il dimagrimento localizzato esiste (ti parlo per esperienza con i miei atleti), quello che ti propongono i pt online invece è spesso solo marketing (ovvero una truffa).
                https://www.instagram.com/il_coach_htc/

                Commenta


                  #9
                  Ciao munky, per curiosità, come riesci a far ottenere dimagrimento localizzato?
                  Io personalmente seguendo allenamenti e alimentazione come un soldatino sto ottenendo risultati e il mio addome è notevolmente migliorato (nel senso che non avevo molto grasso, solo grasso localizzato con body fat bassa, allenando la zona, grazie alla crescita muscolare lo shape è molto migliorato, ma la plicometria della zona è totalmente invariata, non ho intenzione di fare un cut perchè mi vedo ancora troppo magra e ho paura di perdere i risultati ottenuti e di svuotare ulteriormente gambe e glutei che erano inesistenti prima di iniziare ad allenarmi)

                  Al momento per evitare di svuotare ulteriormente il seno ho lasciato solo le croci ai cavi (4 serie con 7-10kg per lato) non so se sia una caxxata o meno, un minimo di allenamento petto voglio mantenerlo perché mi aiuta molto a far salire i carichi neL lento avanti.

                  Commenta


                    #10
                    Mi è davvero impossibile rispondere alla tua domanda, ci sono troppe variabili da considerare.
                    Nel tuo caso sarebbe utile sapere se "ti vedi troppo magra" o se lo sei davvero, oltre ad avere un quadro più preciso del regime alimentare che stai seguendo.
                    https://www.instagram.com/il_coach_htc/

                    Commenta


                      #11
                      Sono più magra del 98% delle donne della mia stessa altezza. Ovviamente anche il fatto di essere androide fa la sua parte (vedo molte donne magre, forse anche sottopeso che per shape corporeo sembrano più in carne di me)
                      C’è da dire che parecchi anni fa (con tutta l’ignoranza che caratterizza una ragazzina appena uscita dall’adolescenza) iniziai a fare cardio e ridurre le kcal pensando che l’unica cosa che mi servisse fosse buttare giù la pancia e le maniglie e pensando che allenandomi con i pesi sarei diventata solo più mascolina (della serie “voglio i fianchi larghi, il cu**ne e le te**e, non bicipiti e deltoidi)
                      ovviamente mi sono trovata con la pancia invariata/gambe e glutei da anoressica/upper in cui si vedevano solo le ossa.
                      Per quanto abbia ripreso peso, sono comunque rimasta “troppo magra”

                      dieta da 2000-2100 kcal al giorno (1,65 x 55kg) con 2gr di pro per kg/ 1gr di fat x kg/ il resto carbo.
                      solo fonti pulite (avena/riso/pasta/albumi/yogurt greco/carni/pesce grasso/olio d’oliva/uova etc…)
                      NON conto cappuccini/frutta secca mangiata qua e là/ bevande “zero zuccheri” che comunque hanno qualche kcal/ calorie delle verdure di accompagnamento ai pasti (quindi molto probabilmente sono un po’ sopra le 2100)
                      cresco lentamente ma la bf alla plicometria sembra invariata.

                      Commenta


                        #12
                        Non c'è niente di intrinsecamente sbagliato nel perseguire l'ipertrofia, indipendentemente dal sesso. Il tuo percorso di fitness riguarda il raggiungimento dei tuoi obiettivi personali e il sentirti sicuro della tua pelle, indipendentemente dalle norme sociali. io games

                        Commenta

                        Working...
                        X
                        😀
                        🥰
                        🤢
                        😎
                        😡
                        👍
                        👎