Banner grande 5 (Testobol)
Pagina 5554 di 5778 PrimaPrima ... 455450545454550455445551555255535554555555565557556456045654 ... UltimaUltima
Risultati da 83,296 a 83,310 di 86667

Discussione: Attenzione: Calcio Inside! Parte III

  1. #83296
    Bodyweb Advanced

    Data Registrazione
    Nov 2014
    Messaggi
    11,307
    Like
    3,368
    Ringraziato 1,206 volte in 982 post

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Però mi pare Tuchel il malandrino...
    ovvio , hanno pareggiato su angolo al 96esimo , avrà rosicato come un castoro

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #83297
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Pesca
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    1,960
    Like
    41
    Ringraziato 635 volte in 422 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Però mi pare Tuchel il malandrino...cioè vanno per darsi la mano e Tuchel quasi gli stacca il braccio a Conte...la reazione è di conseguenza.
    è iniziato sull'1-1, con conte che esultava come un pazzo e tuchel che è andato verso il quarto uomo. dalle immagini conte sembra aver equivocato pensando che andava da lui e c'è stato il primo faccia a faccia (qui ci voleva bw). poi certo, il pareggio al 96' non ha aiutato. è stata comunque la scena più bella del weekend finora, soprattutto perché stavo ancora calando santi su maximiano e all'improvviso la magia e mi sono entusiasmata

    Citazione Originariamente Scritto da Sergio Visualizza Messaggio
    Sei un coglione.




  4. Il seguente utente ha messo Like a Pesca per il seguente post:

    ANOLESO (15-08-2022)

  5. #83298
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Venkman85
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Liguria
    Messaggi
    5,287
    Like
    390
    Ringraziato 713 volte in 607 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Però mi pare Tuchel il malandrino...cioè vanno per darsi la mano e Tuchel quasi gli stacca il braccio a Conte...la reazione è di conseguenza.
    Da quanto ho capito Tuchel l'ha trattenuto perché Conte gli ha dato la mano senza manco guardarlo in faccia, infatti il tedesco gli fa subito il gesto di guardarlo negli occhi

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  6. #83299
    Mufasa
    L'avatar di CRI PV
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    esperto a 360°
    Messaggi
    6,966
    Like
    344
    Ringraziato 606 volte in 454 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Venkman85 Visualizza Messaggio
    Da quanto ho capito Tuchel l'ha trattenuto perché Conte gli ha dato la mano senza manco guardarlo in faccia, infatti il tedesco gli fa subito il gesto di guardarlo negli occhi

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk
    L ho pensata anche io così

    Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

  7. #83300
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    106,548
    Like
    3,424
    Ringraziato 4,732 volte in 3,280 post

    Predefinito

    Vabbè, classici nervosismi da fine partita. Ha ragione Pesca: un pò di show estivo
    ...ma di noi
    sopra una sola teca di cristallo
    popoli studiosi scriveranno
    forse, tra mille inverni
    «nessun vincolo univa questi morti
    nella necropoli deserta»

    C. Campo - Moriremo Lontani



  8. #83301
    Stratocaster Addicted L'avatar di fede79
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,777
    Like
    34
    Ringraziato 281 volte in 192 post

    Predefinito

    3 punti e tutti a casa.

    Free at last, they took your life
    They could not take your PRIDE

  9. #83302
    MWS
    L'avatar di robybaggio10
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Franciacorta
    Messaggi
    13,224
    Like
    11
    Ringraziato 1,627 volte in 1,252 post

    Predefinito

    5 delle 7 sorelle hanno vinto (inter, mazembe, roma, lazio e fiorentina). Domani le altre 2.

    Inviato dal mio SM-A202F utilizzando Tapatalk
    I SUOI goals:
    -Serie A: 189
    -Serie B: 6
    -Super League: 5
    -Coppa Italia: 13
    -Chinese FA Cup: 1
    -Coppa UEFA: 5
    -Champions League: 13
    -Nazionale Under 21: 19
    -Nazionale: 19
    TOTALE: 270


  10. #83303
    Bodyweb Senior
    L'avatar di marcu9
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    35,528
    Like
    1,881
    Ringraziato 2,233 volte in 1,743 post

    Predefinito

    'Sono stato accolto come una star, l'invidia è una brutta bestia nello sport, come nella vita.
    Chi mi attacca vorrebbe stare qui con me. Non potete immaginare quanti miei colleghi di Serie A mi hanno chiamato perché vogliono venire a giocare qui. Sto parlando di giocatori anche di prima fascia'.

    Bernardeschi da Toronto

    Inviato dal mio SM-G998B utilizzando Tapatalk
    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Tu non capisci niente, Lukino, proietti le tue fissi su altri. Sei di una ignoranza abissale. Prima te la devi scrostare di dosso, poi potremmo forse avere un dialogo civile.

  11. Il seguente utente ha messo Like a marcu9 per il seguente post:

    ANOLESO (15-08-2022)

  12. #83304
    Bodyweb Advanced
    L'avatar di Nasser95
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    3,586
    Like
    86
    Ringraziato 139 volte in 125 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcu9 Visualizza Messaggio
    'Sono stato accolto come una star, l'invidia è una brutta bestia nello sport, come nella vita.
    Chi mi attacca vorrebbe stare qui con me. Non potete immaginare quanti miei colleghi di Serie A mi hanno chiamato perché vogliono venire a giocare qui. Sto parlando di giocatori anche di prima fascia'.

    Bernardeschi da Toronto

    Inviato dal mio SM-G998B utilizzando Tapatalk
    Chiaramente per giocatori di prima fascia, Bernardeschi,detto Brunelleschi, intende,i bidoni come lui.

    Inviato dal mio M2101K7BNY utilizzando Tapatalk
    (ride)

  13. #83305
    Bodyweb Senior
    L'avatar di germanomosconi
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    pordenone
    Messaggi
    12,664
    Like
    1,623
    Ringraziato 645 volte in 507 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcu9 Visualizza Messaggio
    'Sono stato accolto come una star, l'invidia è una brutta bestia nello sport, come nella vita.
    Chi mi attacca vorrebbe stare qui con me. Non potete immaginare quanti miei colleghi di Serie A mi hanno chiamato perché vogliono venire a giocare qui. Sto parlando di giocatori anche di prima fascia'.

    Bernardeschi da Toronto

    Inviato dal mio SM-G998B utilizzando Tapatalk
    Si, tipo bidoni del calibro di Rabiot e Arthur
    Citazione Originariamente Scritto da Marco pl Visualizza Messaggio
    i 200 kg di massimale non siano così irraggiungibili in arco di tempo ragionevole per uno mediamente dotato.
    Citazione Originariamente Scritto da master wallace Visualizza Messaggio
    IO? Mai masturbato.
    Citazione Originariamente Scritto da master wallace Visualizza Messaggio
    Io sono drogato..

  14. #83306
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    106,548
    Like
    3,424
    Ringraziato 4,732 volte in 3,280 post

    Predefinito

    Nella sfida indiretta tra Lazio di Sarri e la Roma di Mourinho (entrambe vincenti), il solito Ciro Immobile fa più di Dybala e strappa la vittoria sul Bologna. Forse dalla Roma di Mourinho ci si aspetta un po’ troppo…

    Più Immobile di Dybala

    Dopo Milano, Roma. La prima di campionato si è divertita a giocare dei derby indiretti, puntando sul confronto a distanza. Se vincono tutte, come è successo prima a Milan e Inter e poi a Lazio e Roma, resta difficile stabilire dei punti fissi e uscire fuori con certezze assolute dopo Lazio-Bologna e Salernitana-Roma.

    La Lazio di Sarri sembra aver avuto più carattere, è uscita fuori da una situazione parecchio complicata subito a inizio partita, la goffa e ridicola espulsione del portiere Maximiano, arrivato questa estate, che para con le mani un pallone fuori area. Si parla tanto di Sarri, di mercato che per una volta con Lotito è stato ottimo, abbondante e dispendioso, ma alla fine l’uomo che conta più di tutti è sempre Ciro Immobile, i cui gol continuano a pesare tantissimo. E’ lui la certezza della Lazio, più di chiunque altro, dentro e fuori del campo.

    Mourinho ha schierato l’attacco con tutte le sue superstar – Dybala, Zaniolo e Abraham – che hanno prodotto delle occasioni, ma non sono state sufficientemente pericolosi. Dybala ha giocato al 50% delle sue possibilità. E alla fine la differenza l’ha fatta Cristante. C’è molta attesa intorno alla Roma, la richiesta di qualità e spettacolo è altissima. Forse pure troppo.

    https://www.bloooog.it/2022/08/13/il...-altro-che-ri/



    Lunedì 15 agosto 2022
    Verona – Napoli 18.30
    Juventus – Sassuolo 20.45
    ...ma di noi
    sopra una sola teca di cristallo
    popoli studiosi scriveranno
    forse, tra mille inverni
    «nessun vincolo univa questi morti
    nella necropoli deserta»

    C. Campo - Moriremo Lontani



  15. #83307
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    106,548
    Like
    3,424
    Ringraziato 4,732 volte in 3,280 post

    Predefinito

    Il Ferragosto nero di Dazn, al calcio manca una rotella

    Domenica surreale per i guai con la app in tutta Europa: partite oscurate e utenti furiosi. Il caso politico unisce Pd, Salvini e Calenda

    di Maurizio Crosetti

    Nella civiltà dell'immagine, se una cosa non si vede non esiste. Dunque, possiamo affermare che la prima domenica di campionato per buona parte non sia esistita: l'hanno tramandata racconti epici, una tradizione orale che comincia con Omero e finisce (magari finisse) con Dazn. Un'apocalisse tragica e dunque comica, di fronte alle quale persino i grotteschi imbarazzi del passato (pause, interruzioni, lentezze, rotelline) impallidiscono: perché stavolta è crollato proprio tutto. E la rotella è quella che manca.

    Di fronte al vuoto di Lazio-Bologna, Fiorentina-Cremonese, Salernitana-Roma e Spezia-Empoli, gli utenti inferociti hanno strabuzzato gli occhi al video, dove stava scritto "problema inaspettato": ma l'unica cosa inaspettata di Dazn sarebbe che funzionasse. Un guaio, a sentire loro, "per un numero circoscritto di utenti": come no, alcune centinaia di migliaia.

    Il buio assoluto è precipitato proprio nel calcio di Ferragosto, quello dei tifosi in vacanza, tenuti in vita e nutriti dal cordone ombelicale di tablet, smartphone e pc: per fortuna esiste ancora la vecchia radio. Un'ipotesi che circolava ieri è che Dazn avesse fatto l'aggiornamento della piattaforma per non consentire il doppio utilizzo, la novità di questa stagione che aveva già fatto imbufalire gli abbonati, abituati a condividere l'utenza e dimezzare i costi.

    In poche ore il pasticcio Dazn è diventato un caso politico. Il Pd ha inoltrato una segnalazione urgente ad AgCom per accertare eventuali violazioni degli accordi sulla qualità del segnale. Quale segnale? Pure Calenda e Salvini si accodano: così Dazn irrompe in campagna elettorale e mette tutti d'accordo, nella migliore tradizione di non mantenere mai le promesse. Forse vincerà le elezioni chi saprà eliminare per sempre non l'inflazione o la recessione, ma il buffering. Questo infatti è diventato il nostro calcio: un mistero buffering.

    Peggio che negli anni Settanta, quando la Serie A in tivù si riduceva a 45', a sorpresa, di una partita e in bianco e nero la domenica sera, ma quelli almeno si vedevano. Il caos Dazn non è primordiale, è mondiale: colpa non della rete, stavolta, né delle eventuali debolezze digitali italiane, ma della app, dunque un problema ben più grave che va dalla Germania al Giappone. E chissà che succede stasera, quando nel campionato piomba la Juve.

    Il giorno più surreale nella storia del calcio in tivù ha oscurato scene mitiche: come l'espulsione del portiere laziale Maximiano, il debuttante pagato 10 milioni che ha abbrancato la palla con le mani fuori area, o come l'autorete del povero Radu, lui quasi più recidivo di Dazn nello sbagliare tutto, capace di portarsi il pallone in porta, condannando la Cremonese come già l'Inter l'anno scorso con la papera che costò uno scudetto.

    Grazie al link messo in circolo su Twitter, Dazn ha in parte turato la falla, mostrando le gare in versione "lite" (non quelle, presumibili, da tribunale: queste si pronunciano "làit"...). Si sono salvati soltanto gli abbonati a Zona Dazn, cioè coloro che scuciono altri 5 euro al mese e vengono protetti dal satellite o dal digitale terrestre. Andatelo a dire a chi già paga, talvolta invano, gli abbonamenti a Dazn, Sky e Amazon per poter gustare le frattaglie di campionato e Champions.

    Ma il pasticcio può travolgere anche la Lega Calcio, che un anno e mezzo fa ha scelto Dazn senza sapere se il servizio sarebbe stato garantito: e a nessuno sfugge che i diritti televisivi siano la principale fonte di guadagno dei club. Eppure viviamo nel flusso dell'informazione orizzontale, istantanea e digitale, dove la tecnologia è al servizio della rapidità. Invece è puro teatro dell'assurdo: oggi Samuel Beckett non aspetterebbe Godot ma Rabiot.

    https://www.repubblica.it/sport/calc...ona-361738809/
    ...ma di noi
    sopra una sola teca di cristallo
    popoli studiosi scriveranno
    forse, tra mille inverni
    «nessun vincolo univa questi morti
    nella necropoli deserta»

    C. Campo - Moriremo Lontani



  16. #83308
    Stratocaster Addicted L'avatar di fede79
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,777
    Like
    34
    Ringraziato 281 volte in 192 post

    Predefinito

    Ieri, come il buon Fabi, ho ascoltato la partita su teleroma56 tramite la voce di Lamberto Giorgiiiiiiiiiiiiiiiiii!

    Free at last, they took your life
    They could not take your PRIDE

  17. #83309
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    106,548
    Like
    3,424
    Ringraziato 4,732 volte in 3,280 post

    Predefinito

    L'analisi di Sconcerti: Milan, la vittoria più facile; Mourinho-Sarri e la nuova rivalità

    La Juventus non ha un regista, dipende tutto da Vlahovic. La prima giornata vede vincere le favorite, ma a inizio anno tutte le squadre sono libere mentalmente.


    di Mario Sconcerti

    Hanno vinto finora tutte le favorite, ma il Milan con una facilità in più. Non è una grande scoperta. A inizio stagione tutte le squadre sono libere mentalmente, hanno l’intero potere di se stesse. Sarà il tempo a trovare le differenze.

    Oggi i piccoli non sanno ancora di esserlo, giocano come se avessero l’universo spalancato. La prima partita ha detto che la differenza già si nota. La regolarità di tanti risultati incerti si deve a questa realtà di fondo che pesa da subito. Perché è tanta, favorisce la logica stessa del calcio, per differenza di ricchezza ormai ben divisa in porzioni.

    Nella giornata un fenomeno strano è stato l’accettarsi come avversari diretti di Lazio e Roma. Sarri dice che se Mourinho arriva secondo ha fallito. Mourinho risponde che la Roma ha speso solo sette milioni di mercato contro 39. Non è mai così facile accettarsi. Pioli e Inzaghi non hanno mai dibattuto.

    Ognuno ha esplorato il proprio territorio. Questo salto di qualità rappresenta il tracciamento di una diversità, il riconoscimento un po’ peloso dell’avversario. Roma e Lazio giocano lo stesso campionato e si inseguono a vicenda. Non è solo una bandiera pigra, è una novità intellettuale profonda. Significa disporre della prima sfida, quella più interiore, la più ferina. Sinonimo di coscienza, di nessuna volontà di scappare. Vedremo. Ma l’inizio è già spettacolare.

    Vuol dire che la corsa è fatta di corsie interne, quelle viscerali e misteriose, però coniugate, non fuggite. Sinonimo di forza o di rabbia, certamente di spettacolo. Juventus e Napoli cominciano stasera. Tutti parlano della nuova Juve, nessuno del nuovo Sassuolo che non ha più Scamacca e ha perso Traore per infortunio, più Raspadori in linea di lancio.

    La Juve è stata fino a oggi un po’ confusionaria. La sua reale novità sono i soldi, dover fare i conti fra quel che vuole e quel che può. Se prendi Di Maria per una stagione e Pogba per 4, da una parte hai commesso un errore. Due filosofie opposte non si contestano. Mancava un regista e manca ancora. Quello che si trascura è Vlahovic. Se è uno come gli altri è stato buttato il jolly. È da lui che deve arrivare la differenza. Il grande centravanti è nella regola autonomo. Ma quando si pensa alla Juve si continua a pensare a una squadra che deve portargli palloni. Non è così. Il Grande centravanti realizza quello che trova, inventa nel poco, è un padre da tempo di guerra, trasforma in cibo quello che c’è.

    CorSera
    ...ma di noi
    sopra una sola teca di cristallo
    popoli studiosi scriveranno
    forse, tra mille inverni
    «nessun vincolo univa questi morti
    nella necropoli deserta»

    C. Campo - Moriremo Lontani



  18. #83310
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    106,548
    Like
    3,424
    Ringraziato 4,732 volte in 3,280 post

    Predefinito

    Inter, Inzaghi e i dilemmi mercato e difesa:«Gli altri comprano ma noi ci saremo»

    Mercato, obiettivi e il faticoso successo di Lecce per l'allenatore dell'Inter: «Non mi fa sorridere quando scrivono che vendiamo. Ci manca un centrale»

    Simone Inzaghi ha poca voglia di scherzare, sul mercato, sull’asticella delle aspettative, ma anche sulla gestione delle partite dopo lo scampato pericolo di Lecce. E ci mancherebbe: per chi ha perso il campionato per due punti, iniziare con un pareggio sul campo della squadra dal budget più ridotto di tutta la serie A (e anche di diverse squadre di B), avrebbe rappresentato qualcosa di più di una falsa partenza. Il gol scaccia-paure è arrivato sul gong e con una deviazione anche un po’ fortunosa di Dumfries, ma non si può dire che l’Inter non abbia cercato in tutti i modi di vincere una partita che aveva preso una piega inaspettata per meriti dell’avversario, ma soprattutto per demeriti nerazzurri.

    Detto questo — e salvato anche l’approccio alla gara con il gol lampo di Lukaku gentilmente confezionato dai due titolari a sorpresa, Dimarco terzo a sinistra di difesa e Darmian — la novità più rilevante del debutto interista è il nuovo piglio di Inzaghi, che al secondo anno di Inter sa che si gioca tantissimo anche a livello personale e manda messaggi forti e precisi, senza voler mollare nulla, come la sua squadra al 95’. Un punto di partenza non banale. Se il messaggio del campo, con gli attaccanti tutti assieme nel finale, può consegnare qualche alternativa offensiva per il prossimo futuro, il terreno su cui si è già visto un altro Inzaghi è diverso e si chiama personalità: «Non rido, perché siamo in una situazione in cui gli altri acquistano e l’Inter deve guardare di tenere i propri giocatori. Sinceramente su questo argomento non mi va di scherzare tanto, l’ho detto anche venerdì in conferenza: lottiamo per vincere su tutti i fronti, ma quando osservo che gli altri acquistano ogni giorno e vedo la mia Inter sui giornali per vendere, questa cosa non mi fa sorridere — ha detto Simone a Sky —. Se ho avuto segnali di questo tipo? No, la squadra è questa, ci manca un centrale, che arriverà».

    Tutto chiaro, insomma. Il radar non segnala nuove offerte per Skriniar e Dumfries. E anche se dovessero arrivare, l’allenatore non si aspetta sorprese. Il mercato però è ancora lungo e questa sorta di battaglia di posizione rischia di logorare i nervi e di togliere energie pure al gruppo. Anche per questo Inzaghi tiene il punto, confortato dalla reazione e dalla vittoria nel finale, una scarica di adrenalina che può far bene. Per il resto, quel che si è visto sul campo bagnato del Salento non è stato un granché: di fronte a 7 debuttanti in A e in vantaggio dopo 82”, l’Inter ha abbassato i ritmi confermando di essere vulnerabile, con una tendenza ad allungarsi troppo quando la palla non gira con i tempi giusti. Brozovic, reduce da un colpo al polpaccio è sempre il termometro della squadra: se la temperatura scende, tutto si fa più macchinoso, meno fluido e adesso con Lukaku là davanti — a caccia della profondità — la questione è ancora più evidente.

    La bassa velocità, il fatto di subire sempre almeno un gol, l’eredità di Perisic impossibile da raccogliere e quindi Gosens da utilizzare secondo le sue caratteristiche: quando Inzaghi ammette che ci sono diversi argomenti su cui confrontarsi con la squadra ha ragione e la cifra di 137 palloni persi è un po’ l’estrema sintesi di tutto quello che non ha funzionato. Con lo Spezia, per la prima a San Siro,servirà già un’altra Inter. Un altro Inzaghi c’è già.

    CorSera
    ...ma di noi
    sopra una sola teca di cristallo
    popoli studiosi scriveranno
    forse, tra mille inverni
    «nessun vincolo univa questi morti
    nella necropoli deserta»

    C. Campo - Moriremo Lontani



Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •