Banner grande 1
Pagina 9 di 31 PrimaPrima ... 678910111219 ... UltimaUltima
Risultati da 121 a 135 di 463

Discussione: l' allenamento del futuro per l'ipertrofia specifica: la monofrequenza

  1. #121
    Bodyweb Member
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    39
    Grazie
    4
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito


    Contenuto primo messaggio - Trova offerte
    Citazione Originariamente Scritto da menez Visualizza Messaggio
    in questo caso a parità di volume complessivo, quindi calcolato nel microciclo settimanale, nella seduta in stile bbing quindi in split routine, il volume di singola seduta è più elevato.
    Questo prova che il numero di reps per carico sollevato per seduta a carico di un gruppo muscolare, è superiore in una seduta di split routine.
    Tra l'altro occorre sottolineare che in tutti e due i casi il Peso medio ovvero il totale kg/nr reps tra le due sedute potrebbe essere uguale, questo per chi pensa che in multi il fattore carico è maggiore.
    Sono d'accordo su tutto

    Inviato dal mio Mi 9T utilizzando Tapatalk

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #122
    SdS - Moderator
    L'avatar di menez
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    6,543
    Grazie
    393
    Ringraziato 1,945 volte in 1,063 post

    Predefinito

    Nella teoria e pratica del cedimento ho analizzato alcune variabili.
    Tali variabili in una organizzazione di monofrequenza si sposano molto bene.
    Per esempio l'ultimo di 5 esercizi a carico del torace è il lavoro finale al cavo alto (high cable cross over) e rappresenta il punto di lavoro al cedimento.
    Una metodica curiosa che mi ha fatto riflettere, ed è in qualche modo connessa alle potenzialità latenti relative alla ricchezza di scambi trasformati in energia tra il sistema Sistema Nervoso e il Muscolo, è quella in cui si differenziano due cedimenti:
    1) UP: un cedimento raggiunto con un carico più elevato
    2) DOWN: un cedimento raggiunto con un carico più basso
    Alcuni studi relativi alla metodica cedimento e all'ipertrofia non sembrerebbero avvalorare il cedimento come pratica maggiormente stimolante l'ipertrofia, mentre altri studi relativi alla sintesi delle proteine muscolari sembrano indicare i pesi medi smossi fino ad un grado di affaticamento elevato come responsabili di una elevata risposta ipertrofica.
    Tra queste due conclusioni sussiste, a mio avviso, un nesso, ovvero che il cedimento è comunque un modello che stimola l'ipertrofia perchè influenza profondamente l'affaticamento localizzato, inoltre, non ha alcuna correlazione con la forza, quindi con l'utilizzo di carichi elevati, in quanto si realizza con carichi medi fino a bassi, elevando prepotentemente la sintesi delle proteine muscolari.
    Quindi ho analizzato questa metodica e l'ho applicata, mi sono meravigliato di una risposta muscolare particolare:
    curl con bilanciere
    UP kg 40
    DOWN kg 25
    1) una serie al cedimento "UP" con un carico medio/elevato e cedimento entro poche reps
    seguito quasi immediatamente da:
    2) una serie al cedimento "DOWN" con un carico medio/basso e cedimento entro le 10Reps
    questi due modelli si sono alternati per 3 serie continue, con questo andamento:
    40kg-------->5rm 4rm 5.5rm
    25kg-------->7rm 7rm 9rm
    alla luce di questi interessanti risultati, mi domando:
    Come è possibile una risposta muscolare di questo genere?
    Da dove realmente vengono attinte queste energie?
    le nostre fibre "ruotano" per garantire la sopravvivenza e il movimento viene alimentato per essere continuamente efficace.
    La "forza estrema", quella che fa sollevare la macchina alla mamma per liberare il proprio figlio, si può ipotizzare in questo scenario, "allenabile" raggirando gli esercizi di forza pura?
    COme può essere possibile che le ripetizioni accumulate al cedimento non interferiscano con l'ultima serie, quella in cui dovrei essere distrutto, e addirittura si incrementa il volume di lavoro?
    GUTTA CAVAT LAPIDEM
    http://albertomenegazzi.blogspot.it/
    MANX SDS

  4. #123
    Bodyweb Member
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    39
    Grazie
    4
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Ma poi: il cedimento come lo si ottiene? Cosa significa?
    Il non poter più alzare un peso o fare l'esecuzione correttamente o per il troppo bruciore/dolore o perché di testa non c'è la fai più?
    Sono variabili queste che entrano in gioco, secondo me e basate su aspetti differenti dell'attivazione muscolare/nervosa .
    Sicuramente un approccio variegato negli stimoli ben si accoppia, a mio modo di vedere, ad una sollecitazione massima per la monofrequenza.

    Inviato dal mio Mi 9T utilizzando Tapatalk

  5. #124
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Chinup
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Località
    Foggia
    Messaggi
    1,780
    Grazie
    188
    Ringraziato 242 volte in 201 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da menez Visualizza Messaggio
    Nella teoria e pratica del cedimento ho analizzato alcune variabili.
    Tali variabili in una organizzazione di monofrequenza si sposano molto bene.
    Per esempio l'ultimo di 5 esercizi a carico del torace è il lavoro finale al cavo alto (high cable cross over) e rappresenta il punto di lavoro al cedimento.
    Una metodica curiosa che mi ha fatto riflettere, ed è in qualche modo connessa alle potenzialità latenti relative alla ricchezza di scambi trasformati in energia tra il sistema Sistema Nervoso e il Muscolo, è quella in cui si differenziano due cedimenti:
    1) UP: un cedimento raggiunto con un carico più elevato
    2) DOWN: un cedimento raggiunto con un carico più basso
    Alcuni studi relativi alla metodica cedimento e all'ipertrofia non sembrerebbero avvalorare il cedimento come pratica maggiormente stimolante l'ipertrofia, mentre altri studi relativi alla sintesi delle proteine muscolari sembrano indicare i pesi medi smossi fino ad un grado di affaticamento elevato come responsabili di una elevata risposta ipertrofica.
    Tra queste due conclusioni sussiste, a mio avviso, un nesso, ovvero che il cedimento è comunque un modello che stimola l'ipertrofia perchè influenza profondamente l'affaticamento localizzato, inoltre, non ha alcuna correlazione con la forza, quindi con l'utilizzo di carichi elevati, in quanto si realizza con carichi medi fino a bassi, elevando prepotentemente la sintesi delle proteine muscolari.
    Quindi ho analizzato questa metodica e l'ho applicata, mi sono meravigliato di una risposta muscolare particolare:
    curl con bilanciere
    UP kg 40
    DOWN kg 25
    1) una serie al cedimento "UP" con un carico medio/elevato e cedimento entro poche reps
    seguito quasi immediatamente da:
    2) una serie al cedimento "DOWN" con un carico medio/basso e cedimento entro le 10Reps
    questi due modelli si sono alternati per 3 serie continue, con questo andamento:
    40kg-------->5rm 4rm 5.5rm
    25kg-------->7rm 7rm 9rm
    alla luce di questi interessanti risultati, mi domando:
    Come è possibile una risposta muscolare di questo genere?
    Da dove realmente vengono attinte queste energie?
    le nostre fibre "ruotano" per garantire la sopravvivenza e il movimento viene alimentato per essere continuamente efficace.
    La "forza estrema", quella che fa sollevare la macchina alla mamma per liberare il proprio figlio, si può ipotizzare in questo scenario, "allenabile" raggirando gli esercizi di forza pura?
    COme può essere possibile che le ripetizioni accumulate al cedimento non interferiscano con l'ultima serie, quella in cui dovrei essere distrutto, e addirittura si incrementa il volume di lavoro?
    Forza estrema... Mamma mia... All'improvviso mi ritorna in mente Jurgen Weineck...
    Personal Trainer
    e-mail: chinup485@gmail.com

    "Col tempo tutti gli atleti trovano istintivamente l'allenamento migliore per il proprio fisico" (John Weider)



  6. #125
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Maverick87
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Centro Italia
    Messaggi
    2,540
    Grazie
    13
    Ringraziato 57 volte in 56 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sly83 Visualizza Messaggio
    Teniamo conto che il senso sarebbe di allenarsi piu’ o meno alla stessa ora per far recuperare il sistema almeno 24 ore, e’ esperienza comune che un workout serale seguito da uno mattutino il giorno dopo risulta molto tassante e probabilmente al di sotto della massima produttivita’.
    Chiaro che se succede ogni tanto e’ ininfluente, inanellare tanti buoni workout conta piu’ che alternarne alcuni ottimi ad altri disastrosi
    Io in multi non mi alleno mai due gg consecutivi infatti. Almeno due notti per riposare tra gli allenamenti

  7. #126
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Maverick87
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Centro Italia
    Messaggi
    2,540
    Grazie
    13
    Ringraziato 57 volte in 56 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo1992 Visualizza Messaggio
    Mmmh, il bb è molto soggettivo, però allenare un muscolo con una frequenza superiore alla singola volta settimanale è sempre più proficuo, dài.
    Il problema sorge dal fatto che se allenassimo TUTTI i muscoli in modo intenso due volte a settimana sarebbe troppo tassante a livello di SNC e di recupero articolare
    Sì ma il volume deve essere invariante tra mono e multi, sennò nn ha senso il confronto.

  8. #127
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    1,465
    Grazie
    372
    Ringraziato 79 volte in 73 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maverick87 Visualizza Messaggio
    Sì ma il volume deve essere invariante tra mono e multi, sennò nn ha senso il confronto.
    Ma il volume non è invariante, in multi potresti farne di più. Ma ammettiamo anche che sia lo stesso volume (cosa possibile in effetti), ecco, in multi utilizzi carichi maggiori, perché puoi riallenarti da "fresco".
    Comunque sia eseguire una multi spinta su tutti i muscoli è poco fattibile sia a livello muscolare/articolare che di cottura del SNC.
    Scegliere invece un distretto da stimolare con più frequenza può invece avere più senso.

    Tipo:

    Petto-spalle-tric
    Gambe
    Dorso-bic
    Petto-tric

    Quindi due allenamenti intensi di petto alla settimana...

    Questo è un esempio... sul fatto di fare una roba del genere per ogni muscolo, anche io mi rendo conto che è improponibile.

  9. #128
    Bodyweb Senior L'avatar di The_Shadow
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,925
    Grazie
    154
    Ringraziato 572 volte in 503 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maverick87 Visualizza Messaggio
    Sì ma il volume deve essere invariante tra mono e multi, sennò nn ha senso il confronto.
    Certamente, Maverick. Ma per farti capire quanto siamo "al palo" anche per la c.d. "ricerca scientifica sull'ipertrofia", ti cito la metodologia utilizzata in quello che è tra i più riportati confronti tra recuperi alti e recuperi ridotti a fini ipertrofici.

    Hanno messo a confronto 2 gruppi impegnati con gli stessi volumi (serie x reps). Hanno dedotto che i recuperi alti sono più proficui per l'ipertrofia.

    Peccato che il gruppo con i recuperi più alti avesse chiaramente un tonnellaggio superiore.

    Per non parlare di tutte le altre variabili non ponderate (cedimento/buffer? tut? tensione continua? etc etc).

    Siamo messi molto male.

  10. #129
    Bodyweb Senior
    L'avatar di sylvester
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Messaggi
    1,488
    Grazie
    6
    Ringraziato 49 volte in 46 post

    Predefinito







    Che ne dite?
    Ultima modifica di sylvester; 03-01-2020 alle 12:02:57









    "Pensare alla morte, pregare. C'è pure chi ha ancora questo bisogno, e se ne fanno voce le campane.
    Io non l'ho più questo bisogno, perché muoio ogni attimo, io, e rinasco nuovo e senza ricordi:
    vivo e intero, non più in me, ma in ogni cosa fuori".

    (L. Pirandello)

  11. #130
    SdS - Moderator
    L'avatar di menez
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    6,543
    Grazie
    393
    Ringraziato 1,945 volte in 1,063 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sylvester Visualizza Messaggio






    Che ne dite?

    Il barbuto astutamente si riferisce alla "evidenza scientifica", oggi tanto di moda. Sul tavolo una decina di studi promossi spesso da chi ha un interesse a porre in evidenza un aspetto dell'indagine che dovrà risultare in un certo modo.
    Il fluente parlare che scivola rapido sulla sua apprezzabile e invidiabile lanugine, ne promuove a pieno titolo l'abile dialettica tanto simile alla percussione inarrestabile di chi vuole rifilarti un "folletto Vorwerk"......un condensato di spunti a caso.... presi così..... spesso in contraddizione, mischiando forza, ipertrofia poi massa ecc ecc.....
    Il secondo che conosco per i suoi trascorsi qui su BW è un serio professionista, è preparato e il suo ragionamento non fa una grinza, se non altro è frutto di una meditazione, di una profondità di ragionamento confortata da studi reali e osservazioni di anni di raccolta dati e risultati su atleti anche di altissimo livello. Non ho dubbi in merito.
    GUTTA CAVAT LAPIDEM
    http://albertomenegazzi.blogspot.it/
    MANX SDS

  12. #131
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    1,465
    Grazie
    372
    Ringraziato 79 volte in 73 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da menez Visualizza Messaggio
    Il barbuto astutamente si riferisce alla "evidenza scientifica", oggi tanto di moda. Sul tavolo una decina di studi promossi spesso da chi ha un interesse a porre in evidenza un aspetto dell'indagine che dovrà risultare in un certo modo.
    Il fluente parlare che scivola rapido sulla sua apprezzabile e invidiabile lanugine, ne promuove a pieno titolo l'abile dialettica tanto simile alla percussione inarrestabile di chi vuole rifilarti un "folletto Vorwerk"......un condensato di spunti a caso.... presi così..... spesso in contraddizione, mischiando forza, ipertrofia poi massa ecc ecc.....
    Il secondo che conosco per i suoi trascorsi qui su BW è un serio professionista, è preparato e il suo ragionamento non fa una grinza, se non altro è frutto di una meditazione, di una profondità di ragionamento confortata da studi reali e osservazioni di anni di raccolta dati e risultati su atleti anche di altissimo livello. Non ho dubbi in merito.
    Miletto sarebbe preparato?
    Menez, sei serio?

  13. #132
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    1,465
    Grazie
    372
    Ringraziato 79 volte in 73 post

    Predefinito

    Comunque il tizio barbuto si allena nella mia palestra, lo vedo quasi tutti i giorni da anni ahah

  14. #133
    Bodyweb Advanced
    L'avatar di chiurlo
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    2,046
    Grazie
    109
    Ringraziato 68 volte in 64 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da menez Visualizza Messaggio
    Il barbuto astutamente si riferisce alla "evidenza scientifica", oggi tanto di moda. Sul tavolo una decina di studi promossi spesso da chi ha un interesse a porre in evidenza un aspetto dell'indagine che dovrà risultare in un certo modo.
    Il fluente parlare che scivola rapido sulla sua apprezzabile e invidiabile lanugine, ne promuove a pieno titolo l'abile dialettica tanto simile alla percussione inarrestabile di chi vuole rifilarti un "folletto Vorwerk"......un condensato di spunti a caso.... presi così..... spesso in contraddizione, mischiando forza, ipertrofia poi massa ecc ecc.....
    Il secondo che conosco per i suoi trascorsi qui su BW è un serio professionista, è preparato e il suo ragionamento non fa una grinza, se non altro è frutto di una meditazione, di una profondità di ragionamento confortata da studi reali e osservazioni di anni di raccolta dati e risultati su atleti anche di altissimo livello. Non ho dubbi in merito.
    Miletto su BW mica lo sapevo. Con che nick?

  15. #134
    SdS - Moderator
    L'avatar di menez
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    6,543
    Grazie
    393
    Ringraziato 1,945 volte in 1,063 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Vincenzo1992 Visualizza Messaggio
    Miletto sarebbe preparato?
    Menez, sei serio?
    direi di si.
    GUTTA CAVAT LAPIDEM
    http://albertomenegazzi.blogspot.it/
    MANX SDS

  16. #135
    SdS - Moderator
    L'avatar di menez
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    6,543
    Grazie
    393
    Ringraziato 1,945 volte in 1,063 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da chiurlo Visualizza Messaggio
    Miletto su BW mica lo sapevo. Con che nick?
    se non erro con nome e cognome..
    GUTTA CAVAT LAPIDEM
    http://albertomenegazzi.blogspot.it/
    MANX SDS

Discussioni Simili

  1. Tabella ipertrofia monofrequenza 3-split
    Di ocirne nel forum Allenamento
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 06-05-2016, 01:09:07
  2. Scheda ipertrofia monofrequenza
    Di Smoked nel forum Allenamento
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-03-2016, 15:57:22
  3. Scheda monofrequenza ABCA per ipertrofia
    Di pippo881 nel forum Allenamento
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 01-04-2015, 18:42:52
  4. Scheda monofrequenza ipertrofia
    Di Laanizi nel forum Allenamento
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 08-02-2015, 14:36:21
  5. monofrequenza 4 wo ipertrofia
    Di snake44 nel forum Allenamento
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-11-2013, 19:05:47

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •