Banner grande 1
Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Davvero qualche integratore può indurre Neutropenia?

  1. #1
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    141
    Grazie
    29
    Ringraziato 5 volte in 5 post

    Predefinito Davvero qualche integratore può indurre Neutropenia?


    Salve a tutti, è da tanto che non scrivo su questo forum, ma di recente mi è capitata una situazione davvero allarmante, che vorrei condividere con voi e, se vi va, mi farebbe molto piacere avere una vostra opinione.

    Dopo tre settimane di pausa da allenamenti (10-31 agosto) ho riniziato ad allenarmi, con pesistiche non troppo esagerate (70-80% rispetto al pre-pausa) ma limitando i workouts soltanto a 2 volte a settimana, per ora, fino a quando non ritrovo ritmi e forma fisica ottimali.

    Ebbene lo scorso venerdi (2gg dopo l'ultimo allenamento) vado a fare gli esami del sangue di routine che svolgo ogni 3 mesi per tenere sotto controllo emocromo e valori della tiroide (soffro di ipotiroidismo), e boom: il pomeriggio mi telefonano dal laboratorio di analisi, mettendomi in allerta e invitandomi non frequentare assolutamente alcun luogo affollato, perché avrei i globuli bianchi talmente bassi da contrarre qualsiasi malattia. Mi inviano i risultati via email, e mi invitano a recarmi in ospedale per un controllo ematologico in serata stesso.

    Avevo a malapena 330 neutrofili nel sangue, e questo era piuttosto allarmante. In ospedale mi han fatto subito fatto un'estrazione di midollo osseo, ed una volta analizzato han commentato che ci sono delle cellule molto danneggiate e insolite per un ragazzo di appena 33 anni. Ed hanno aggiunto che tuttavia andranno fatte nuove indagini, preannunciandomi che martedì sarebbero seguite nuove analisi del sangue, e presumibilmente un'altra estrazione di midollo osseo.

    Così martedì torno in ospedale, faccio i nuovi esami del sangue e... miracolosamente i neutrofili son risaliti in 4gg da 330 a 1950.
    La dottoressa, stupita, mi dice che erano quasi sicuri si trattasse di una pre-leucemia, sebbene non me lo avessero diagnosticato per serietà professionale, non avendo prove più concrete tra le mani, e che invece evidentemente era un problema causato da qualcosa che appunto, negli ultimi 4gg non avevo più assunto.

    Così mi ha chiesto di elencare le sostanze assunte negli ultimi 15gg, ed erano le seguenti:

    - Tiroide IBSA 3/4 di compressa al dì
    - Proteine whey isolate "Carbery® Isolac®" 30g a colazione ogni gg
    - FerroGuna 1 bustina al gg assieme al pranzo
    - Vitamina D 10.000 UI 1 compressa ogni 48h assieme al pranzo
    - Vitamina C 1 compressa al dì (in media 3 volte/settimana)
    - Vitamina B 1 compressa al dì (in media 3 volte/settimana)
    - Zinco 1 compressa al dì (in media 1 volta/settimana)
    - Fosfatidilserina 400mg pre-allenamento a stomaco vuoto 2 volte/settimana
    - Maltodestrine 40g post-allenamento 2 volte/settimana
    - Creatina micronizzata "CreaSolv®" 5g post-allenamento 2 volte/settimana
    - Magnesio 5g intrawo 2 volte/settimana
    - Proteine whey idrolizzate "OPTIPEP® 32 NEXT" 35g post-allenamento 2 volte/settimana
    - Glutamina 5g (ne ho preso una sola volta, il gg prima degli esami)

    - Vertiserc 16mg 1 compressa presa a stomaco pieno una sola volta, causa dolori cervicali

    Ebbene la dottoressa mi ha detto che una delle sostanze in grassetto è a suo giudizio la causa del mio crollo di valori nel sangue, e che d'ora in poi farei bene ad evitarli completamente, se voglio scongiurare che il problema si ripresenti.
    E con queste parole mi ha dimesso dall'ospedale, dandomi appuntamento a tra un mese, per un ulteriore controllo di routine dell'emocromo che confermi i miei livelli di salute attuali nel sangue.

    Qualcuno di voi ha mai avuto esperienze similari? E' davvero plausibile che una delle suddette sostanze incida a tal punto? Eppure sono integratori che negli ultimi anni avevo sempre assunto con una certa regolarità, fatta eccezione per le Optipep 32 next che sono una novità di questi ultimissimi gg.

    Non so, è un verdetto che mi lascia molto perplesso. Poi ovvio, non mi azzarderei mai a "disobbedire" ad un consiglio medico di questo tipo, vista la gravità dell'accaduto. Fatto sta che sono stupito.

    Opinioni?
    Ultima modifica di thomascrawford; 18-09-2019 alle 12:04:53

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    126
    Grazie
    16
    Ringraziato 4 volte in 3 post

    Predefinito

    Credo tu abbia sbagliato sezione del forum. Prova a chiedere a qualche mod di spostarti il topic nella sezione 'integratori' se vuoi avere qualche risposta.

  4. #3
    Bodyweb Senior L'avatar di The_Shadow
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,849
    Grazie
    152
    Ringraziato 561 volte in 494 post

    Predefinito

    Ciao, anch'io soffro di ipotiroidismo. Ti consiglierei intanto un consulto con un ottimo endocrinologo, perchè l'ibsa mi risulta ritirato dal commercio da diversi mesi.

    Inoltre, è sempre consigliato, in trattamento sostitutivo con ormoni tiroidei, tenere a debita distanza l'assunzione di integratori a base di ferro.

  5. #4
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    141
    Grazie
    29
    Ringraziato 5 volte in 5 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da The_Shadow Visualizza Messaggio
    Ciao, anch'io soffro di ipotiroidismo. Ti consiglierei intanto un consulto con un ottimo endocrinologo, perchè l'ibsa mi risulta ritirato dal commercio da diversi mesi.

    Inoltre, è sempre consigliato, in trattamento sostitutivo con ormoni tiroidei, tenere a debita distanza l'assunzione di integratori a base di ferro.
    Ciao Shadow, ti ringrazio per il consiglio.
    Ad essere sincero ho i miei dubbi anche io su Tiroide IBSA, ma c'è un motivo, ti spiego...
    Fino ad 8 mesi fa per 7 anni di fila ho sempre assunto Eutirox. Ma onestamente non ho mai considerato risolti i miei problemi di ipotiroidismo, anzi. Metabolismo molto lento (nonostante 4 allenamenti di pesi a settimana e dieta abbastanza curata), problemi di umore e tutto il resto. Per sopperire a tali problemi mi stavo imbottendo di integratori adattogeni per davvero troppo tempo. Il che non era affatto positivo.

    Così sentendo opinioni in giro, ho provato a rivolgermi ad una dottoressa di cui si parla un gran bene nella mia zona. Non è endocrinologa, ma è medico chirurgo specializzata in malattie della tiroide, omeopatia e scienze dell'alimentazione. E specializzata pure in medicina nucleare.
    A suo giudizio i miei valori, pur rientrando nella norma grazie all'eutirox, erano troppo alti perché ritiene che il mio organismo abbia difficoltà a trasformare il T4 in T3.
    Per questo motivo mi ha sospeso l'eutirox e mi ha prescritto la tiroide ibsa che contiene entrambi gli ormoni, sia t3 che t4.
    A detta sua la tiroide ibsa sarebbe stata tolta dal commercio in quanto boicottata dalle big pharm. Così la sto acquistando da una farmacia galenica che la produce (una farmacia di Pesaro, se non erro).

    Pur con qualche dubbio mi sto momentaneamente affidando a lei (assumo tiroide ibsa da appena 2 mesi, quindi onestamente non so neppure rendermi conto di eventuali miglioramenti, anche perché ultimamente soffrivo di attacchi di panico, quindi non c'ero molto con la testa per potermi rendere conto di certe sottigliezze).

    Ci sono alcune cose che mi lasciano perplesso riguardo questa dottoressa, tipo il fatto che con mio grande stupore mi abbia somministrato inizialmente 10,000 UI di vitamina D al giorno, senza "tamponare" con vitamina K (poi me l'ha alleggerita in 10,000 UI ogni 48h) e a mia precisa domanda sui rischi di calciferazione mi ha risposto semplicemente "macché, tranquillo, tanto il tuo organismo mica riesce ad assorbire tutta quella vitamina D! Sei carente perché evidentemente non ne assimili quasi nulla"

    Poi il ferro, essendo anche portatore sano di anemia mediterranea, mi ha detto che devo integrarlo assolutamente tutti i giorni. Infatti questa tua frase "Inoltre, è sempre consigliato, in trattamento sostitutivo con ormoni tiroidei, tenere a debita distanza l'assunzione di integratori a base di ferro." mi ha sinceramente spaventato.

    Non so, forse dovrei cercarmi un endocrinologo davvero in gamba, come tu consigli...!
    Ultima modifica di thomascrawford; 21-09-2019 alle 11:33:23

  6. #5
    Bodyweb Senior L'avatar di The_Shadow
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    2,849
    Grazie
    152
    Ringraziato 561 volte in 494 post

    Predefinito

    Ciao, non so se l'ibsa sia stato ritirato per il boicottaggio delle big pharm, per carenze terapeutiche, sides o altro, ma tant'è.

    Personalmente, in quanto a D3, sto ben sotto quelle dosi, e la associo alla K.

    Per il ferro, mi hanno consigliato di distanziarlo almeno 4-5 ore dall'assunzione di ormoni tiroidei.

    Se quindi li prendi alle 7-8 e poi il ferro alle 13, andrebbe anche bene.

    Cmq andrei su qualche endocrinologo noto.

  7. #6
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    141
    Grazie
    29
    Ringraziato 5 volte in 5 post

    Predefinito

    Sinceramente sarei piuttosto curioso di sapere se ci siano ragioni valide dietro il ritiro della Tiroide IBSA. Spero che un qualche altro endocrinologo di più alta fama possa illuminarmi a riguardo.

    Per quanto riguarda la D3, credo farò come te pure io a sto punto. D3+k e magari abbasso pure le dosi.

    Sul ferro, okay, questo lo aveva detto anche a me delle 4-5 ore di distanza dagli ormoni tiroidei. Avevo frainteso ciò che mi hai scritto precedentemente, pensando intendessi che il ferro non si potesse prendere in assoluto. Questo dell'attendere diverse ore tra l'assunzione degli ormoni tiroidei ed il ferro, già lo facevo, fortunatamente.

    Grazie ancora per i consigli. Ti auguro un buon weekend.

  8. #7
    Bad Blake L'avatar di Liam & Me
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    high as a kite
    Messaggi
    2,824
    Grazie
    6
    Ringraziato 16 volte in 14 post

    Predefinito

    Se posso, ti consiglierei di stare alla larga dagli omeopati.

    Non che, come ogni altra persona, debbano aver torto su tutto a prescindere, ma dovendo scegliere, andrei altrove.
    B & B with a little weed











Discussioni Simili

  1. consiglio per un integratore per aumentare massa muscolare che funzioni davvero
    Di cr7 nel forum Integratori uso e caratteristiche.
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-06-2013, 02:15:04
  2. qualche parere su questo integratore
    Di jose nel forum Integratori uso e caratteristiche.
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-05-2013, 22:15:10
  3. Qualcuno conosce qualche integratore di ZINCO?
    Di enry88 nel forum Integratori uso e caratteristiche.
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 24-01-2009, 21:23:14
  4. C'è qualche integratore pre allenamento?
    Di Riccardo37 nel forum Integratori uso e caratteristiche.
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 30-09-2008, 11:35:59

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •