Banner grande 7  Protella
Pagina 3308 di 3653 PrimaPrima ... 230828083208325832983305330633073308330933103311331833583408 ... UltimaUltima
Risultati da 49,606 a 49,620 di 54793

Discussione: Attenzione: Calcio Inside! Parte III

  1. #49606
    Bodyweb Advanced
    L'avatar di laplace
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    7,843
    Like
    1
    Ringraziato 184 volte in 144 post

    Predefinito


    Citazione Originariamente Scritto da Nasser95 Visualizza Messaggio
    con conte in panchina? lap, smettila di scrivere su BW quando sei ubriaco.
    Perchè no?

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #49607
    Bodyweb Senior
    L'avatar di marco83
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    879
    Like
    76
    Ringraziato 21 volte in 21 post

    Predefinito

    Alla fine abbiamo sbagliato un tempo su quattro e caro ci è costato. Oggi la roma ce l'ha messa tutta. Ha lottato su ogni pallone e creato almeno una decina di occasioni nitide con due primavera in campo.

    L'avessero avuta anche in campionato sta voglia e sta grinta...

  4. #49608
    MWS
    L'avatar di robybaggio10
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Franciacorta
    Messaggi
    8,988
    Like
    2
    Ringraziato 772 volte in 612 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da laplace Visualizza Messaggio
    Io credo che l'Inter già dall'anno prossimo possa arrivare molto molto in fondo alla Champions
    Dipende cosa intendi per "molto in fondo". Diciamo che arrivare ai quarti non e' tutta questa impresa. Basta beccare un buon ottavo.
    L'Inter puo' arrivare in semifinale giusto se becca agli ottavi un porto e ai quarti un borussia dortmund.
    Ultima modifica di robybaggio10; 06-05-2021 alle 23:05:11
    I SUOI goals:
    -Serie A: 189
    -Serie B: 6
    -Super League: 5
    -Coppa Italia: 13
    -Chinese FA Cup: 1
    -Coppa UEFA: 5
    -Champions League: 13
    -Nazionale Under 21: 19
    -Nazionale: 19
    TOTALE: 270


  5. #49609
    Bodyweb Advanced
    L'avatar di Nasser95
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    1,926
    Like
    72
    Ringraziato 46 volte in 39 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da laplace Visualizza Messaggio
    Perchè no?
    conte è rinomato per essere scarso nelle coppe(almeno in champions), dovresti saperlo.
    (ride)

  6. #49610
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    93,807
    Like
    1,744
    Ringraziato 2,563 volte in 1,836 post

    Predefinito

    Champions, l’Inghilterra domina con soldi e tecnici stranieri (ma la finale non si giocherà a Wembley)

    Manchester City-Chelsea è la vittoria del modello Premier League, che resiste anche alla crisi Covid (e che aiuta anche la Nazionale)

    Dopo averla riconquistata in esclusiva com’era già avvenuto due anni fa, ora gli inglesi vogliono giocarla a casa loro. Parliamo della finale di Champions League del prossimo 29 maggio: la richiesta non arriva solo i tifosi di Manchester City e Chelsea, ma pure da politici e autorità sanitarie, che hanno fatto domanda formale alla Uefa di spostare il duello da Istanbul in Inghilterra. La motivazione, scriveva ieri il Telegraph, è che le misure restrittive attualmente in vigore impediscono a molti supporter inglesi di raggiungere la Turchia per la partita. «Sarebbe un cambio logico far disputare questa finale a Wembley e offrire quella del prossimo anno ad Istanbul» ha dichiarato Clive Efford, membro della commissione parlamentare per lo Sport, ma difficilmente accadrà. L’Uefa sembra infatti intenzionata a non cambiare, visto che già un anno fa la finale di Champions, originariamente assegnata all’Ataturk Stadium, era stata dirottata a Lisbona. Ma la situazione era diversa, quella della final eight in sede unica fu una soluzione sensata in un momento di emergenza. Stavolta Turchia era e Turchia resterà.

    Gli inglesi dovranno insomma rassegnarsi, ma potranno consolarsi comunque con la certezza che la grande coppa resterà ad ogni modo dentro i confini del Regno, dove il pallone iniziò a rotolare a metà Ottocento prima di conquistare il pianeta. La terza finale di Champions targata Premier League, la seconda negli ultimi tre anni, è l’ennesima conferma della dittatura del football britannico, che nell’anno più difficile per il calcio mondiale è riuscito a dare ancora una volta prova della propria superiorità, che da mediatica e finanziaria è diventata tecnica. Basta guardare una partita di Premier per capire quanto il ritmo sia lontano da quello della nostra serie A: altra velocità, altra intensità, meno tatticismi, più gioco. Una leadership confermata peraltro dal quasi bis dell’Europa League, con un’inglese anche nella finale del 26 maggio a Danzica: il Manchester United affronterà gli spagnoli del Villarreal che in semifinale hanno eliminato l’Arsenal.

    Una doppietta «made in UK» è però possibile, come nel 2019, quando il Liverpool trionfò in Champions sul Tottenham e il Chelsea vinse l’Europa League contro l’Arsenal. Anche il calcio femminile peraltro parla inglese: il Chelsea affronterà in finale il Barcellona. Sventato il rischio della Superlega, con le squadre di Premier passate immediatamente dall’altra parte della barricata dopo ribellione dei fan ma soprattutto per via delle pressioni politiche del primo ministro Boris Johnson, ora l’Inghilterra si sente davvero padrona del calcio. Chi temeva che la Brexit potesse danneggiare il sistema s’è dovuto ricredere.

    La crisi si fa sentire, chiaro, il Covid ha picchiato duro anche sui conti della Premier, ma il giro d’affari resta inarrivabile: in questi giorni si aprirà l’asta per i diritti televisivi fino al 2025 e i club stanno lavorando per raggiungere un compromesso con le emittenti al fine di rinnovare i contratti da 3,6 miliardi annui. Una montagna di denaro che negli ultimi vent’anni ha attratto investitori arabi, americani e russi che si sono affidati ai migliori calciatori e allenatori stranieri. La finale di Champions, per dire, vedrà di fronte in panchina lo spagnolo Guardiola e il tedesco Tuchel. La Premier è insomma diventata un laboratorio d’eccellenza che ha fatto schizzare verso l’altro il livello medio del torneo. Il 63% dei giocatori è straniero, ma la qualità tecnica elevatissima ha finito addirittura per aiutare la Nazionale, oggi risalita al 4° posto del ranking Fifa. La lezione dei maestri è chiara: gli stranieri non sono il male, possono anzi essere una risorsa preziosissima, a patto di prendere quelli bravi.

    CorSera
    Ducunt fata volentem, nolentem trahunt

  7. #49611
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    93,807
    Like
    1,744
    Ringraziato 2,563 volte in 1,836 post

    Predefinito

    Tuchel, il Chelsea, la sfida a Guardiola: il Grande Sottovalutato ora cerca l’ultimo capolavoro

    Il tecnico tedesco ha portato i Blues in finale di Champions con il City dopo essere stato esonerato dal Psg lo scorso dicembre? È alla seconda finale di fila con due squadre diverse, un record, ed finalmente entrato nel gruppo dei migliori tecnici al mondo

    Mourinho, Klopp, Ancelotti, Simeone, Zidane. Prossimo livello, il più alto possibile: Pep Guardiola in finale di Champions, anche se in realtà lo ha già battuto in semifinale di FA Cup. Perché Thomas Tuchel, da fine gennaio allenatore del Chelsea, non si lascia impressionare e butta giù un monumento dopo l’altro, con quell’aria un po’ da giovane professore coraggioso e un po’ da studente che ha ancora voglia di imparare: empatico, senza l’esuberanza contagiosa del Klopp migliore e metodico (del quale è stato erede al Mainz e al Borussia Dortmund) e senza l’aura mistica dello stesso Guardiola.

    Record

    Anche i record cadono, dato che TT — dopo avere eliminato in semifinale il Real con il suo Chelsea — è il primo allenatore nella storia della Champions a raggiungere la finale per due anni di fila con due squadre diverse: dopo quella persa ad agosto contro il Bayern Monaco alla guida del Psg e soprattutto dopo l’esonero vissuto a Parigi, il 47enne tedesco ci riprova alla guida dei Blues, che hanno già giocato due finali con due allenatori subentrati, Grant nel 2008 (sconfitto dallo United) e Di Matteo nel 2012, vittorioso proprio sul Bayern. Ma una vittoria Tuchel l’ha già ottenuta: il Grande Sottovalutato è entrato di diritto nel ristretto club dei migliori allenatori del mondo. E, considerate le idee, l’età, l’ambizione, non ha intenzione di uscirne tanto presto.


    Capolavoro in quattro mesi

    Nel frattempo i suoi quattro mesi a Londra, dove è arrivato al posto di Lampard, sono già un capolavoro, fatto di attacco fluido in cui i giovani fenomeni tedeschi Havertz e Werner sono finalmente sbocciati e di difesa organizzata, con Kanté e l’azzurro Jorginho a battere forte il ritmo nel cuore del centrocampo. Dove brilla anche la stella del 22enne Mason Mount, prodotto del vivaio. Da quando Tuchel guida il Chelsea sono arrivate 16 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte, con 18 partite senza subire gol. Come nella semifinale di ritorno contro il Real di Zidane, che poteva finire con un risultato più ampio del 2-0 finale, ma nella quale anche il portiere senegalese dei Blues, Mendy, ha avuto il suo spazio in copertina.


    Il calcio da vivere

    «Non importa la formazione o il sistema che usiamo – ha detto Tuchel – ma come viviamo le cose, come applichiamo i principi di gioco offensivo e difensivo. Sono molto, molto felice di aver raggiunto la finale e sono grato di avere l’opportunità di vivere la mia vita nel calcio, che è la mia passione. Come sapete io non sono stato un grande calciatore e adesso posso vivere certe emozioni dalla panchina. Adesso vogliamo arrivare fino in fondo e ciò significa che andremo a Istanbul per vincere».

    Sabato antipasto

    Non sarà facile, perché il City è favorito anche se è alla sua prima finale. Sabato (8 maggio ci sarà un antipasto in campionato, con la squadra di Guardiola pronta a festeggiare il titolo e il Chelsea che ha bisogno di punti per consolidare il quarto posto che vale la qualificazione in Champions: era questo l’obiettivo di Tuchel, quando aveva preso la squadra in nona posizione. Lo ha quasi raggiunto. Ma potrebbe qualificarsi in Coppa anche da campione in carica. Vuoi mettere?


    CorSera
    Ducunt fata volentem, nolentem trahunt

  8. #49612
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    93,807
    Like
    1,744
    Ringraziato 2,563 volte in 1,836 post

    Predefinito

    Superlega, Uefa e club tra minacce e trattative segrete. «Ma non può sanzionarci»

    Ceferin minaccia squalifiche per due anni, ma le società si fanno forti della sentenza del Tribunale di Madrid che impedisce di minacciare sanzioni. Il club non vogliono giurare fedeltà all’Uefa ma neanche affrontare le cause di Florentino Perez se se ne vanno

    Trattative segrete, minacce velate, interessi difficili da conciliare e la possibilità che il calcio finisca dentro una controversia legale infinita. Dagli Usa si è riaccesa la questione Superlega, con l’indiscrezione lanciata da Espn secondo la quale l’Uefa sarebbe intenzionata a squalificare per due anni i club ancora dentro alla società Superlega formalmente viva (perché che il progetto «politico» sia morto non vi sono dubbi): Barcellona, Real Madrid, Juventus e Milan. L’Inter starebbe invece trattando con l’Uefa un’uscita e dovrebbe trovare un accordo a breve. E, secondo indiscrezioni delle ultime ore, anche Elliott, proprietario del Milan, potrebbe decidere che non conviene una disputa eterna e che è meglio cercare un accomodamento con l’Uefa. Vedremo.

    L’accordo intanto l’hanno già trovato tutti gli altri ex ribelli, grazie al quale la «punizione» si limiterà a sanzioni pecuniarie. Di certo l’indiscrezione ha sollevato il velo su tutto quello che sta succedendo sotto traccia dalla notte in cui il progetto è crollato: intanto, ha detto che Uefa e Fifa hanno già ripreso a litigare, dato che Gianni Infantino in un’intervista all’Equipe si è espresso contro le sanzioni ai club.

    Sanzioni — e qui sta il punto al centro della controversia — che, secondo le società, sono infondate, perché proibite dalla sentenza del Tribunale di Madrid che il 20 aprile — quando il progetto Superlega era ancora in piedi — si era espresso con urgenza, inaudita altera parte, quindi senza convocare l’Uefa, per tutelare gli interessi dei club e impedire di «minacciare, preparare, dare inizio o adottare ogni tipo di misura sanzionatoria o disciplinare». Violare la sentenza significherebbe subire conseguenze legali e rafforzare la tesi che l’Uefa (ente organizzatore, che incassa i diritti, e regolatore che sanziona i club) gode di una posizione dominante e limita la libera concorrenza, una tesi che Florentino Perez, presidente del Real, vuole portare all’Antitrust. Che poi è ciò che l’Uefa teme.

    Ma per i club che vogliono uscire dalla Superlega la situazione non è più facile: è vero che il ritiro di nove membri porta allo scioglimento della società, ma non mette al riparo dalla possibilità che Perez faccia causa a chi se ne va. E, anche se (quasi) tutti hanno voglia di smarcarsi da un’iniziativa politica fallita, nessuno ha voglia di giurare fedeltà a vita all’Uefa. Mica semplice.

    CorSera
    Ducunt fata volentem, nolentem trahunt

  9. #49613
    Bodyweb Senior
    L'avatar di marcu9
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    23,787
    Like
    1,098
    Ringraziato 908 volte in 720 post

    Predefinito

    Ceferin..ma statti zitto.

    Inviato dal mio SM-G988B utilizzando Tapatalk

  10. #49614
    SI VIS PACEM, PARA BELLUM L'avatar di topscorer
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Scampia
    Messaggi
    13,123
    Like
    732
    Ringraziato 1,121 volte in 888 post

    Predefinito

    La storia di Tuchel ricorda tanto quella di di Matteo.
    Originariamente Scritto da BLOOD black
    per 1.80 mi mancano 4/5 cm ....

  11. #49615
    Bodyweb Senior
    L'avatar di germanomosconi
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    pordenone
    Messaggi
    9,592
    Like
    652
    Ringraziato 156 volte in 130 post

    Predefinito

    Oddio mi pare di ben altro livello Tuchel
    Citazione Originariamente Scritto da Marco pl Visualizza Messaggio
    i 200 kg di massimale non siano così irraggiungibili in arco di tempo ragionevole per uno mediamente dotato.
    Citazione Originariamente Scritto da master wallace Visualizza Messaggio
    IO? Mai masturbato.
    Citazione Originariamente Scritto da master wallace Visualizza Messaggio
    Io sono drogato..

  12. I seguenti 2 utenti hanno messo Like a germanomosconi per questo utile post :

    ANOLESO (07-05-2021), Fabi Stone (07-05-2021)

  13. #49616
    Csar L'avatar di Sean
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    In piedi tra le rovine
    Messaggi
    93,807
    Like
    1,744
    Ringraziato 2,563 volte in 1,836 post

    Predefinito

    Roma, che peccato


    IL TEMPO (T. CARMELLINI) - Niente miracoli, perché a tutto c'è un limite: anche all’euforia scomposta di qualche tifoso-scommettitore che aveva puntato sull’impossibile. Ma almeno la Roma esce dall’Olimpico a testa alta e senza un’altra sconfitta e a un certo punto poteva anche succedere l'impossibile. I bookmaker invece incassano sereni il passaggio del turno del Manchester United che si era già qualificato di fatto dopo la gara d'andata con quel 6-2 che non ha dato possibilità di replica ai giallorossi nonostante un'ottima partita.

    Ma la gara giocata ieri all'Olimpico dalla squadra di Fonseca non fa che aumentare l'amarezza per quello che poteva essere e non è stato. Perché la Roma, seppur devastata da nove assenze pesantissime (diventate undici nel corso della gara con gli stop anche di Smalling e Bruno Peres: dentro quasi subito il primavera Darboe), entra in campo col piglio giusto e prova almeno a giocarla. Parte forte, crea quattro occasioni vere da gol prima di incassare il puntuale sigillo di Cavani. Ma resta lì, non molla, continua a giocare e nella ripresa e ha un quarto d’ora che poteva cambiare tutto: pareggia con Dzeko al 56°, poi dopo quattro minuti Cristante la porta sul 2-1.

    E non è finita perché nell’arco di due minuti De Gea è costretto a salvare clamorosamente due volte la sua porta (aiutato da non poca fortuna) sulle botte da distanza ravvicinata di Dzeko e Pedro: niente da fare porta stregata. E proprio mentre sta mostrando il meglio di sé la Roma si allunga e incassa il gol del pareggio dal solito Cavani. Sì, ancora lui, proprio quello che del quale qualcuno (ben noto nella Capitale) anni fa disse: «Me posso presentà a Roma co’ Cavani...». Fa quattro gol in due gare a quella che poteva essere a sua squadra: ma questa è un'altra storia. Nel finale nuove emozioni con l'ingresso di un altro Primavera di grande prospetto: Zalewski sigla all'esordio il gol del 3-2 che cancella almeno l'onta di un'altra sconfitta.

    Perché va bene l'euforia che regna nella Capitale per l'imminente arrivo di Mourinho, ma il bilancio complessivo è inesorabile: fa 5-8 (nel doppio confronto) tra i giallorossi e gli inglesi di Solskjear che guadagnano sul campo il diritto di sfidare il Villarreal nell’ultimo atto dell'Europa League in programma il 26 maggio al Gdansk Stadium di Danzica. Ma dopo quanto visto ieri sera il commento è inevitabile: che peccato!
    Finisce qua, anche l’ultima italiana lascia l'Europa e adesso dovrà provare a restarci nel prossimo anno aggrappata ormai solo alla nuova Conference League. Per farlo la aspetta un finale di campionato che si prospetta tutt'altro che semplice. Fonseca per tornare a casa a testa alta dovrà ripartire da quanto di buono visto, tra i quali diversi giovani davvero molto interessanti: quattro partite per dimostrare che non è stata solo colpa sua.

    https://laroma24.it/rubriche/la-penn...-che-peccato-4
    Ducunt fata volentem, nolentem trahunt

  14. #49617
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Death Magnetic
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    8,460
    Like
    279
    Ringraziato 1,099 volte in 785 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da laplace Visualizza Messaggio
    Io credo che l'Inter già dall'anno prossimo possa arrivare molto molto in fondo alla Champions
    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Chiedo al notaio di prendere nota.
    Citazione Originariamente Scritto da laplace Visualizza Messaggio
    Gobbi presto vi faremo rivedere come si vince una champions League !!!

    Tranquilli, è tutto messo agli atti, sempre.

  15. #49618
    Bodyweb Advanced
    L'avatar di Nasser95
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    1,926
    Like
    72
    Ringraziato 46 volte in 39 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Death Magnetic Visualizza Messaggio
    Tranquilli, è tutto messo agli atti, sempre.
    conoscendo conte, uscirà ai gironi e si concentrerà per portarsi a casa di nuovo lo scudetto.
    (ride)

  16. #49619
    Mufasa
    L'avatar di CRI PV
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    esperto a 360°
    Messaggi
    5,382
    Like
    76
    Ringraziato 239 volte in 188 post

    Predefinito

    #Cerezo, presidente #Atletico

    —Il calcio ha bisogno di cambiamenti e la #Superlega è uno di questi. Quando i dettagli saranno svelati, tutti saranno felici—


    Fuori per 2 anni anche l AM

  17. #49620
    Valens in bibacitate
    L'avatar di Zbigniew
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    2,050
    Like
    8
    Ringraziato 185 volte in 124 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    mò sono cazzi questo è sicuro.
    Citazione Originariamente Scritto da bertinho7 Visualizza Messaggio
    ahahhahah cmq è splendido il tuo modo di mettere le mani avanti prima, impazzire durante, e simil polemizzare dopo

    Citazione Originariamente Scritto da Giampo93 Visualizza Messaggio
    A me fai venire in mente il compianto bertigno
    Citazione Originariamente Scritto da huntermaster Visualizza Messaggio
    Bignèw

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •