Banner grande 1
Pagina 1 di 9 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 126

Discussione: Ectomorfo e chetosi.

  1. #1
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito Ectomorfo e chetosi.


    Contenuto primo messaggio - Trova offerte
    Può un ectomorfo andare in chetosi anche se consuma più carboidrati della norma?

    I fattori che inducono la chetosi sono da quello che ho letto:

    1) Diminuzione dei carboidrati.

    2) Digiuno.

    3) Esercizio fisico.

    Vorrei capire se per esempio una quota considerata alta per un endomorfo può portare un ectomorfo comunque a finire in chetosi,

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    Napoli
    Messaggi
    408
    Grazie
    73
    Ringraziato 40 volte in 38 post

    Predefinito

    No. Ci si ritrova i chetosi quando il glicogeno epatico non è più sufficiente a tamponare il consumo di glucosio dei tessuti glucosio dipendenti e quindi la gluconeogenesi porta un consumo di ossalacetato tale da non poter entrare nel ciclo di krebs, con conseguente accumulo di acetil coa che viene smaltito tramite i corpi chetonici.
    Quindi ammenochè una persona non si trovi in una situazione patologica (esempio diabete) con una alta quota di carboidrati non si può andare in chetosi(nel caso dei diabetici chetoacidosi).
    Per ritrovarsi in chetosi devi o non assumere carboidrati per più di 24 ore(digiuno) oppure essere ad un basso regime di carboidrati per un tempo un po' più protratto(nell'ordine sempre di 2-3 giorni). Se sei sopra i 100g di carbo è praticamente impossibile andare in chetosi.

  4. #3
    Bodyweb Senior

    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    UK
    Messaggi
    6,573
    Grazie
    41
    Ringraziato 436 volte in 379 post

    Predefinito

    No, non potresti. Non sarebbe una chetogenica ma una low carb sbilanciata.

    Il processo della chetosi e' molto lungo e complicato ma, come regola generale non andrei oltre il 5% del TDEE. Ho spesso osservato su molte persone che il tutto non e' dettato da una numero fisso di carbo, ma quest'ultimo e' dalla dimensione della persona e quantita' di massa magra.

  5. #4
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lucamex Visualizza Messaggio
    No. Ci si ritrova i chetosi quando il glicogeno epatico non è più sufficiente a tamponare il consumo di glucosio dei tessuti glucosio dipendenti e quindi la gluconeogenesi porta un consumo di ossalacetato tale da non poter entrare nel ciclo di krebs, con conseguente accumulo di acetil coa che viene smaltito tramite i corpi chetonici.
    Quindi ammenochè una persona non si trovi in una situazione patologica (esempio diabete) con una alta quota di carboidrati non si può andare in chetosi(nel caso dei diabetici chetoacidosi).
    Per ritrovarsi in chetosi devi o non assumere carboidrati per più di 24 ore(digiuno) oppure essere ad un basso regime di carboidrati per un tempo un po' più protratto(nell'ordine sempre di 2-3 giorni). Se sei sopra i 100g di carbo è praticamente impossibile andare in chetosi.
    Quindi anche con 100 grammi di carbo è possibile andare in chetosi?

    Ma se uno si allena al gelo consumando molta energia e dopo un consumo di carboidrati alti poi digiuna mangiandone di meno?

  6. #5
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lukinosnake Visualizza Messaggio
    No, non potresti. Non sarebbe una chetogenica ma una low carb sbilanciata.

    Il processo della chetosi e' molto lungo e complicato ma, come regola generale non andrei oltre il 5% del TDEE. Ho spesso osservato su molte persone che il tutto non e' dettato da una numero fisso di carbo, ma quest'ultimo e' dalla dimensione della persona e quantità' di massa magra.
    Camminare 5 chilometri a 4 gradi fa differenza rispetto a farlo a 34 gradi secondo te? Voglio dire se in ipocalorica uno consuma 150 grammi di carbo in inverno, ha, secondo la tua esperienza, più probabilità di entrare in chetosi, non appena i consumi superino le introduzioni?

  7. #6
    Bodyweb Senior

    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    UK
    Messaggi
    6,573
    Grazie
    41
    Ringraziato 436 volte in 379 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elguerriero Visualizza Messaggio
    Quindi anche con 100 grammi di carbo è possibile andare in chetosi?

    Ma se uno si allena al gelo consumando molta energia e dopo un consumo di carboidrati alti poi digiuna mangiandone di meno?
    Citazione Originariamente Scritto da elguerriero Visualizza Messaggio
    Camminare 5 chilometri a 4 gradi fa differenza rispetto a farlo a 34 gradi secondo te? Voglio dire se in ipocalorica uno consuma 150 grammi di carbo in inverno, ha, secondo la tua esperienza, più probabilità di entrare in chetosi, non appena i consumi superino le introduzioni?
    Facciamola facile: no, non ci entri in chetosi. E' una low carb mal fatta quella che proponi.
    La temperatura esterna cambia nulla o poco e date le domande che fai penso tu non abbia capito la chetosi.

  8. #7
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lukinosnake Visualizza Messaggio
    Facciamola facile: no, non ci entri in chetosi. E' una low carb mal fatta quella che proponi.
    La temperatura esterna cambia nulla o poco e date le domande che fai penso tu non abbia capito la chetosi.
    O potrei averla capita meglio di te che non hai mai verificato quanto dico. Pensavo fosse un forum per il confronto, evidentemente mi sbagliavo.

    Tra l'altro, visto che ci hai capito tutto, come mai non è dettato solo dal numero fisso di carbo?

  9. #8
    Bodyweb Senior

    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    UK
    Messaggi
    6,573
    Grazie
    41
    Ringraziato 436 volte in 379 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elguerriero Visualizza Messaggio
    O potrei averla capita meglio di te che non hai mai verificato quanto dico. Pensavo fosse un forum per il confronto, evidentemente mi sbagliavo.

    Tra l'altro, visto che ci hai capito tutto, come mai non è dettato solo dal numero fisso di carbo?
    Avro' fatto diete chetogeniche oltre 20 volte su di me e decine su persone che seguo, di varia eta', attivita', dimensione e sesso, oltre a studiare nel dettaglio il ciclo di Krebs e la funzione dei chetoni.
    La differenza non e' dettata da un numero fisso poiche' c'e' una bella differenza tra una ragazza di 55kg, con detrminato apporto calorico e ratio dei macros, e un bodybuilder di 90kg con detrminato apporto calorico e ratio dei macros.

    Ti assicuro che non la hai capita ed e' per questo che parli tempererature durante le camminate e consumo di carbo associate ad esse. Io in prima persona ho fatto la cheto con variazioni in diversi periodi dell'anno e ti assicuro che non cambia assolutamente nulla.

  10. #9
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Quindi se uno mangia 1300 Cal prevalentemente da grassi e con 120 grammi di carboidrati, avendo come MB 1800 Cal in chetosi nemmeno ci va?

  11. #10
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    Napoli
    Messaggi
    408
    Grazie
    73
    Ringraziato 40 volte in 38 post

    Predefinito

    la chetosi nonè l'unico modo per dimagrire. si può dimagrire anche a 400g di carbo, l'importante è il bilancio energetico. ognuno ha un proprio consumo calorico giornaliero (TDEE), se si assume meno energia di quella che si consuma si è in bilancio energetico negativo, di conseguenza il tuo corpo utilizzerà le proprire riservere per sostentarsi. se il tuo TDEE è si 2000kcal e assumi solo 1700 in teoria sei in un deficit di 300kcal, il tuol corpo quindi consumerà 300kcal dalle sue riserve(massa grassa prevalentemente) per sostentarsi. La chetosi è un processo biologico che non è correlato forzatamente con la perdita di peso, se tu non mangiassi carboidrati, ma ti alimentassi di sole proteine e grassi eccedendo il tuo TDEE comunque ti torveresti in chetosi, tuttavia prenderesti peso perchè il tuo bilancio energetico sarebbe positivo. il perchè il corpo vada in chetosi te l'ho spiegato prima, se vuoi posso approfondire per spiegartelo meglio.

  12. Il seguente utente dice grazie a lucamex per il seguente post:

    Marlowe81 (14-06-2019)

  13. #11
    Bodyweb Senior

    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    UK
    Messaggi
    6,573
    Grazie
    41
    Ringraziato 436 volte in 379 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elguerriero Visualizza Messaggio
    Quindi se uno mangia 1300 Cal prevalentemente da grassi e con 120 grammi di carboidrati, avendo come MB 1800 Cal in chetosi nemmeno ci va?
    No. Sei libero di provare, impostando la dieta come dici tu e comprandoti gli auto test per testarti le urine, ma e' una perdita di tempo.

    Ancora, quelloa e' una low carb.

  14. #12
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Ok, quanti giorni occorrono per andare in chetosi?

  15. #13
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    106
    Grazie
    25
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Sono meso-ectomorfo con una tolleranza ai carboidrati sicuramente superiore alla media e nel mio caso sì, vado in chetosi già ad una quota di carboidrati decisamente "alta" ( 80-90g) per una chetogenica impostata su soggetti di somatotipo/genetica differente.

    Secondo me, comunque, non è tutta questione di ectomorfismo o meno: un ruolo importante lo gioca proprio la genetica a 360°, tanto è vero che esistono gli ectomorfi cosiddetti "atrofici" e/o con tendenza all'insulinoresistenza che per contro fanno fatica a tirarsi e per innescare la chetosi necessitano di scendere a zero o quasi con i carbo.

  16. #14
    Bodyweb Advanced
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    76
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Marlowe81 Visualizza Messaggio
    Sono meso-ectomorfo con una tolleranza ai carboidrati sicuramente superiore alla media e nel mio caso sì, vado in chetosi già ad una quota di carboidrati decisamente "alta" ( 80-90g) per una chetogenica impostata su soggetti di somatotipo/genetica differente.

    Secondo me, comunque, non è tutta questione di ectomorfismo o meno: un ruolo importante lo gioca proprio la genetica a 360°, tanto è vero che esistono gli ectomorfi cosiddetti "atrofici" e/o con tendenza all'insulinoresistenza che per contro fanno fatica a tirarsi e per innescare la chetosi necessitano di scendere a zero o quasi con i carbo.
    Oggettivamente però un ectomorfo dovrebbe aver maggior facilità ad andare in chetosi non appena effettua una drastica riduzione calorica e i livelli insulinici scendono, ovviamente fornendo una buona quota di grassi per tenerla su.

    A proposito mi sono ricordato che un medico Fiorentino disse che ogni cm di grasso sottocutaneo, blocca la caduta termina di 2-3 gradi al freddo, quindi un ectomorfo rispetto a un endomorfo non dovrebbe essere favorito nello bruciare grasso? Anzi a parità di calorie uno consuma più energia dell'altro, quindi come fa a non contare sulla quota glucidica?

    Scusami ma arrivato alla chetosi con 150 grammi di carbo?

  17. #15
    Bodyweb Senior

    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    UK
    Messaggi
    6,573
    Grazie
    41
    Ringraziato 436 volte in 379 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elguerriero Visualizza Messaggio
    Ok, quanti giorni occorrono per andare in chetosi?
    Prova a misurare tutti i giorni per 2 settimane. Le tempistiche variano da persona a perona, ma se vuoi fare un esperimento dovresti provare in periodi piu' lunghi.

    Citazione Originariamente Scritto da Marlowe81 Visualizza Messaggio
    Sono meso-ectomorfo con una tolleranza ai carboidrati sicuramente superiore alla media e nel mio caso sì, vado in chetosi già ad una quota di carboidrati decisamente "alta" ( 80-90g) per una chetogenica impostata su soggetti di somatotipo/genetica differente.

    Secondo me, comunque, non è tutta questione di ectomorfismo o meno: un ruolo importante lo gioca proprio la genetica a 360°, tanto è vero che esistono gli ectomorfi cosiddetti "atrofici" e/o con tendenza all'insulinoresistenza che per contro fanno fatica a tirarsi e per innescare la chetosi necessitano di scendere a zero o quasi con i carbo.
    Sicuro? Hai misurato la concentrazione di chetoni con regolarita'.

    Magari hai perso peso grazie al deficit, pur non massimizzando il funzionamento della chetogenica. E' molto interessante questo da sapere poiche' in nessuno studio controllato si sono mai visti valori del generere.

Discussioni Simili

  1. chetosi
    Di gianba85 nel forum Dieta ed Alimentazione
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-01-2012, 21:48:58
  2. chetosi
    Di nomoretrouble nel forum Medicina & BB
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 23-04-2007, 17:13:42
  3. chetosi
    Di gianba85 nel forum Dieta ed Alimentazione
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-07-2006, 17:21:38
  4. Chetosi
    Di bear nel forum Dieta ed Alimentazione
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-05-2004, 20:19:49
  5. Chetosi
    Di Drugo84 nel forum Dieta ed Alimentazione
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 22-08-2003, 15:57:42

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •