Pagina 17 di 18 PrimaPrima ... 71415161718 UltimaUltima
Risultati da 241 a 255 di 256

Discussione: Bitcoin crolla sotto i 6.000 dollari

  1. #241
    bluesman L'avatar di Bob Terwilliger
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Osteria
    Messaggi
    7,407
    Grazie
    94
    Ringraziato 357 volte in 283 post

    Predefinito

    Bakkt è un anno che annuncia questo e quello e bla bla bla, e infatti questo annuncio non ha influenzato il mercato di una virgola.
    Vedremo a settembre.
    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Bob è pure un fervente cattolico.
    E' solo in virtù di questo suo essere del Cristo che gli perdono quei suoi certi amori per le polveri, il rock, la psicologia, la pornografia e pure per Sion.

    Alice - How long is forever?
    White Rabbit - Sometimes, just one second.


  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #242
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bob Terwilliger Visualizza Messaggio
    Bakkt è un anno che annuncia questo e quello e bla bla bla, e infatti questo annuncio non ha influenzato il mercato di una virgola.
    Vedremo a settembre.
    Si hanno rinviato diverse volte,l'importante è che alla fine li tireranno fuori,come gli ETF(fisici),se ne sente parlare da inizio 2018 per proposte ecc,sempre puntualmente rinviate o ritirate,ma nei prossimi 2-3 anni penso che usciranno..

    Comunque dominance di Btc a quasi il 70% e altcoin quasi ai prezzi di dicembre(bassi)

  4. #243
    bluesman L'avatar di Bob Terwilliger
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Osteria
    Messaggi
    7,407
    Grazie
    94
    Ringraziato 357 volte in 283 post

    Predefinito

    Più che Bakkt io ho un occhio puntato sule Security Token Offerings. Su Tezos hanno annunciato un paio di STO da un miliardo l'una fatte da banche d'investimento sudamericane, per esempio.
    Citazione Originariamente Scritto da Sean Visualizza Messaggio
    Bob è pure un fervente cattolico.
    E' solo in virtù di questo suo essere del Cristo che gli perdono quei suoi certi amori per le polveri, il rock, la psicologia, la pornografia e pure per Sion.

    Alice - How long is forever?
    White Rabbit - Sometimes, just one second.


  5. #244
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Pasquino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Bologna
    Messaggi
    1,427
    Grazie
    355
    Ringraziato 106 volte in 95 post

    Predefinito

    Qualcuno ha provato/conosce gli Zcash: https://z.cash/
    sono davvero non tracciabili?

  6. #245
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pasquino Visualizza Messaggio
    Qualcuno ha provato/conosce gli Zcash: https://z.cash/
    sono davvero non tracciabili?
    Monero e Zcash non sono tracciabili.

    In ogni caso,a meno di non dover fare qualcosa di realmente illegale,acquistando Btc e spostandoli su un hardware wallet già hai nelle mani la proprietà..e non serve altro
    Se eventualmente qualcuno volesse contestarti qualcosa può dimostrare l'acquisto via exchange ma non il possesso.*
    Si stanno comunque sviluppando implementazioni per la privacy anche su Bitcoin..

    Rimettere la proprietà nelle mani dell'individuo è un valore aggiunto che nel futuro sarà meglio avere,Bitcoin viene spesso schernito come gioco speculativo o roba da nerd dentoni,ma potrebbe essere qualcosa di molto sottovalutato

    *scenario,tra svariati anni,nel caso in cui Bitcoin ha avuto successo nella diffusione e la volatilità non sarebbe quella odierna,ma un valore più o meno stabile:

    Hai come patrimonio 100k e 0.1 Btc,devono pignorarti qualcosa,possono rivalersi solo sui 100k..
    Ultima modifica di Lorenzo993; 19-08-2019 alle 14:00:10

  7. #246
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito



    Il sistema di cui parla,quello dei Carbon Credit,se diffuso,può incentivare concretamente il comportamento virtuoso nei confronti dell'impatto ambientale,poi a cascata può essere utilizzato su altro..(un sistema di incentivi di massa funzionante anche in altri ambiti può anche avere risvolti negativi,ma sorvoliamo)

    Quello che parla è il fondatore di Vechain,la criptovaluta dell'ecosistema è VET,sulla blockchain hanno 23 linee di prodotto di Walmart China(100 per fine anno),MyStory per la tracciatura dei vini(è tracciata ad oggi la filiera di 3 vini italiani),hanno accordi con DNV GL e vari progetti in rampa di lancio nel prossimo futuro,tra cui quello di cui si parla nel video,in simbiosi con BYD.
    Market cap di 250 milioni di dollari circa,bassa.

    E' uno dei progetti in tutto l'ambito cryptovalute più intuitivo e integrato con qualcosa di reale e tangibile,ma il prezzo,anche a fronte di notizie positive continua a scivolare verso il basso.
    Ultima nota,i possessori della criptovaluta VET vengono remunerati in VeThor,un utility token che viene utilizzato("bruciato") quando vengono eseguite le transazioni sulla mainnet.

  8. #247
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    https://www.ilsole24ore.com/art/supe...trollo-ACnerTg
    La proposta lanciata alla conferenza annuale della Fed, tenutasi a Jackson Hole la scorsa settimana, riguarda l'emissione di una valuta sintetica – assimilabile a una criptovaluta – da parte di un consorzio di banche centrali.



    I vantaggi, nell'ottica del proponente, sono diversi e significativi: nella misura in cui tale valuta venisse adottata come strumento di pagamento negli scambi internazionali, ridurrebbe la dipendenza dell'economia mondiale dal dollaro e dalle condizioni macroeconomiche idiosincratiche del paese emittente. Oggi, gli Stati Uniti rappresentano il 10 per cento del commercio mondiale, ma la valuta americana è utilizzata nel 50 per cento degli scambi internazionali. La sua centralità si estende anche nell'ambito finanziario, denominando due terzi delle emissioni di titoli mondiali e delle attività di riserva detenute da banche centrali (l'euro occupa un distante secondo posto pesando per solo un quinto). Se si riducesse il peso del dollaro, ne beneficerebbe l'economia mondiale, guadagnando la politica monetaria degli altri paesi margini di manovra potenzialmente utili nello stabilizzare i rispettivi sistemi.
    Libra o quel che sarà,nei prossimi anni/decenni si arriverà a criptovalute emesse da organi di questo livello

    https://cryptonomist.ch/2019/08/28/a...valuta-cinese/

    I due colossi cinesi Alibaba e Tencent saranno tra le prime società a ricevere la nuova criptovaluta di Stato cinese.
    Lo rivela il giornalista Michael del Castillo in un articolo sul suo blog ospitato sul sito di Forbes.
    Castillo, infatti, rivela che secondo Paul Schulte, ex responsabile globale della strategia finanziaria della China Construction Bank, nei prossimi mesi la Banca Centrale cinese (PBoC) lancerà la sua criptovaluta di Stato ancorata alla valuta locale e per prima cosa la emetterà a sette istituzioni.
    Ultima modifica di Lorenzo993; 29-08-2019 alle 14:57:25

  9. #248
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Pasquino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Bologna
    Messaggi
    1,427
    Grazie
    355
    Ringraziato 106 volte in 95 post

    Predefinito

    Ieri crollo dei Bitcoin dopo le dichiarazioni di bakkt

    Inviato dal mio ASUS_X00TD utilizzando Tapatalk

  10. #249
    Raverbuilder
    L'avatar di asen
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Sauna Thailandese
    Messaggi
    4,862
    Grazie
    21
    Ringraziato 256 volte in 227 post

    Predefinito

    Scenderà ancora?

    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
    Citazione Originariamente Scritto da arkon86 Visualizza Messaggio
    Sto scacciando

    Citazione Originariamente Scritto da arkon86 Visualizza Messaggio
    Sono un mdf

    Dott. in Scienze Motorie e dello Sport
    ISSA certified personal trainer
    NSCA certified personal trainer
    Email: asenbrah@outlook.it


  11. #250
    Iconoclasta Subitaneo
    L'avatar di Sly83
    Data Registrazione
    May 2003
    Località
    Sly's GYM
    Messaggi
    22,638
    Grazie
    239
    Ringraziato 665 volte in 511 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da asen Visualizza Messaggio
    Scenderà ancora?

    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
    tra i 7400 e i 6700 ha una bella forbiciona di spazio
    Citazione Originariamente Scritto da circoloco Visualizza Messaggio
    o di chi scambia la sala pesi per un centro culturale...ho visto stronz1 leggere libri tra un set e l'altro...



    arrivederci Manu






  12. #251
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    A prescindere dalle variazioni nel breve a maggio 2020 circa avverrà l'halving cambiando i fondamentali dell'offerta.
    Riducendola.

  13. #252
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pasquino Visualizza Messaggio
    Ieri crollo dei Bitcoin dopo le dichiarazioni di bakkt

    Inviato dal mio ASUS_X00TD utilizzando Tapatalk
    Non puoi avere la certezza che un movimento del prezzo sia dovuto a quella specifica notizia..
    Anzi,cercare un nesso causale tra le infinite news che compaiono in continuazione non porta a nulla

  14. #253
    Bodyweb Advanced

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    705
    Grazie
    12
    Ringraziato 28 volte in 26 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzo993 Visualizza Messaggio
    A prescindere dalle variazioni nel breve a maggio 2020 circa avverrà l'halving cambiando i fondamentali dell'offerta.
    Riducendola.
    In che senso?

  15. #254
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ermzenn Visualizza Messaggio
    In che senso?
    In base al codice ogni 210k blocchi(circa 4 anni) avviene il dimezzamento dei rewards per i miners
    Nei primi anni di Bitcoin,ogni nuovo blocco minato dava una ricompensa di 50Btc,dopo il primo halving del 2012 la ricompensa è passata a 25Btc per blocco,nel 2016 e tutt'ora la ricompensa complessiva per ogni nuovo blocco è 12.5Btc,da maggio 2020 passerà a 6.25Btc e via a seguire fino al 2140 dove approssimativamente verranno minati tutti i 21 milioni di Btc.
    Il processo è simile all'estrazione dell'oro ma in chiave digitale.
    Se l'oro ha valore,in quanto per la sua scarsità e caratteristiche l'umanità gli ha assegnato il ruolo di moneta(hard) nella storia,sembra che,in modo estremamente veloce e a livello embrionale stia succedendo la stessa cosa anche con Bitcoin..
    Nel 2009 gli assegnavano valore qualche gruppo di nerd dentoni in giro per il mondo,nel 2019 siamo ormai qualche milionata sparsa per il globo..
    Nel 2029 o nel 2039 la fetta di popolazione che assegna valore a Bitcoin potrà essere ancora più grande o per mille motivi il network potrà essere fallito,dal mio punto di vista rimane qualcosa su cui puntare e vedere come si evolverà.

    Comunque per tornare alla domanda iniziale,se diminuisce l'offerta e parità di domanda il prezzo sale.

  16. #255
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Lorenzo993
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    1,466
    Grazie
    1
    Ringraziato 2 volte in 2 post

    Predefinito

    A recently published economic research paper argues that a global cryptocurrency would make international monetary policy impossible.
    Newsletter

    Can cryptocurrencies like bitcoin wreck central banking? “The short answer is yes,” wrote Pierpaolo Benigno, a professor of economics at Rome’s Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (LUISS), in an article published on April 26, 2019.

    On August 19, 2019, Benigno and two other economists, Linda M. Schilling and Harald Uhlig, published a paper expanding on this short answer, “Cryptocurrencies, Currency Competition and the Impossible Trinity,” attempting to mathematically prove it to be true.

    Citing a range of economic thought — from the authors’ previous work; to Fredrick Hayek, the renowned thinker of the Austiran School of Economics; and Nobel prize winning crypto skeptic Paul Krugman — the paper applies Bitcoin research to economic standards of international monetary policy with the end goal of examining how monies issued outside of governments (including truly decentralized cryptocurrency like bitcoin and centrally-issued digital currencies like Facebook’s libra) would impact traditional currencies.

    Through a series of string theory-like calculations, the paper highlights a general question that Bitcoiners, media wonks and economists have speculated on for years: What does the introduction of cryptocurrency mean for the world’s central bank economies? This paper’s approach is in line with a similar paper recently covered by Bitcoin Magazine, with more of a predictive lens of what characteristics a truly “global (crypto)currency” would require.

    In essence, the researchers argue that the presence of global cryptocurrencies make the “impossible trinity” — an international economic concept that argues it is impossible to maintain a 1) fixed foreign exchange rate, 2) free capital movement free of capital controls and 3) an independent monetary policy — even less possible.
    Motivation and Method

    Although the authors argue that global currencies are not a new phenomenon (for example, “Spanish Dollar in the 17th and 18th century, gold during the gold standard period, and the U.S. Dollar since then”), cryptocurrencies are a new phenomenon because they seek to become a means of payment. At even levels of liquidity — i.e., usability and acceptance — this will put them in direct competition with national currencies for transactional purposes.

    Under these assumptions, the research analyzes a “two-country economy featuring a home, a foreign and a global (crypto)currency.” The paper also assumes that the aforementioned global cryptocurrency is used in both countries, that the markets for each currency is complete and each currency’s “liquidity services are rendered immediately.”



    Based on standard approaches to economic policy, the model shows that, eventually, the global cryptocurrency would equalize interest rates and the exchange rate between the home and the foreign currency would become “a risk-adjusted martingale,” meaning predictable.

    Because it is used in both countries, this economic phenomenon would come from the global cryptocurrency creating a kind of tether between all domestic and foreign currencies, what the authors’ call a “Crypto-Enforced Monetary Policy Synchronization (CEMPS).”

    According to the paper, once this synchronization occurs, central banks would have an extremely difficult time regaining an independent monetary policy — this is where, the researchers argue, the impossible trinity becomes more impossible.



    The impossible trinity argues that, if you’re managing a central bank, you have three options:

    Setting a fixed currency exchange rate (for instance, the pound and dollar were pegged several times throughout the 20th century; and in 2018, Iran reportedly set a fixed exchange rate of 42,000 rials to the USD.
    Allowing capital to flow freely without an exchange rate.
    Creating an independent monetary policy.

    The trick behind the impossible trinity is that only one side of the triangle can be achieved at any given time. Once a global cryptocurrency comes into play, bitcoin or something else, each individual country’s currency must compete with the global cryptocurrency within its own financial market. As the paper states, “this shows that nominal interest rates must be equal and the exchange rate would have to be risk-adjusted.”

    The only way for a central bank to make its domestic currency more attractive than the global cryptocurrency, what the paper calls the “escape hatch,” ends in a race to the bottom. Theoretically, one country lowers the interest rate of its own currency in order to lower the opportunity cost for holding that currency and make it more attractive than the global cryptocurrency as a means of payment.

    “This escape hatch is not particularly attractive, however,” states the authors. “Nominal interest rates can only be lowered to zero. Furthermore, a rat race between the two central banks may then eventually force both to stick at the zero lower bound forever or at quite low interest rates.”

    This outcome would risk deflationary spirals, macroeconomic damages or a potential abandonment of the domestic currency in favor of the global cryptocurrency. The concern being that these perceived dangers would further limit a central bank’s ability to maneuver in order to stabilize its economy.
    Bitcoin and Gresham's Law

    For this scenario to play out, the global cryptocurrency would need to provide liquidity services that could be rendered immediately. If we decide that bitcoin is this global cryptocurrency, then it would have to become a satisfactory alternative method of payment that can compete with each country’s domestic currency. Though it has the greatest market capitalization of any cryptocurrency, bitcoin’s level of scale and adoption by users and merchants is nowhere close to where it needs to be.

    However, bitcoin does share similarities to possibly the closest thing to a global currency that exists today: gold. Gold is not considered legal tender in the U.S., yet people have hoarded it for centuries. The effect of investors holding onto one asset while using another as a medium of exchange is known as Gersham’s Law. In short, Gersham’s Law states that bad money drives better money out of circulation. But Gresham's Law only applies when two forms of money in circulation are accepted by law as having similar face value. Despite the fact that Gersham’s Law doesn’t apply to bitcoin because its value isn’t dictated by any state, the paper argues that something akin to it would play out within a country where both a global cryptocurrency and domestic currency are used. Here, it might be assumed that the state would impose some law. On the macro level, this law confirms the research paper’s conclusion that, where the global cryptocurrency would represent “good” money, a domestic currency would become the “bad” money. Added to that, Gersham’s Law would also certainly reinforce and increase hodling as the same kind of hoarding behavior for good money, but in that scenario, with bitcoin.

    While most economists would argue that it’s far too early to truly compare bitcoin and gold, in its first decade of existence, the cryptocurrency has performed far better than gold. The paper accounts for this by assuming that the global cryptocurrency would require much higher levels of liquidity than gold. And bitcoin does offer much higher levels of liquidity for cross-border transactions.
    Not Orange Coin?

    Of course, other cryptocurrencies could become the “global cryptocurrency” defined in this paper.

    However, a government-backed cryptocurrency would not really work within this model because 1) the authors of the paper assume this global cryptocurrency would be accepted throughout the world and this would seem impossible unless the political world changed drastically; and 2) a government-backed cryptocurrency would not demonstrate the same store-of-value properties as gold and bitcoin, meaning that government-backed cryptocurrencies would presumably have much lower levels of liquidity in cross-border transactions than bitcoin, particularly when dealing with other central banks.

    The only other cryptocurrencies that could fit the requirements would have to be privately issued. Although bitcoin’s market capitalization dwarfs all other cryptocurrencies in existence, Facebook’s libra is named as part of the motivation for the paper. Because Facebook is not a nation, libra is no less of a private money than bitcoin is, in this context.

    “10 years after the introduction of Bitcoin, Facebook is seeking to launch Libra designed to appeal to its more than 2 billion world-wide members,” according to the paper. “Other companies are not far behind. While other means of payments have been in worldwide use before, the ease of use and the scope of these new cryptocurrencies are about to create global currencies of an altogether different quality.”

    Furthermore, libra’s backing as a basket of other cryptocurrencies indicates that it might present more pressure than bitcoin does on government-backed currencies because it can compete as in its asset-backed design.

    The paper accounts for this by indicating that the same currency competition would intensify if the global cryptocurrency is asset-backed. This would mean that the global cryptocurrency could create bonds within its liquidity services, “thus combining both the advantages of the liquidity services of money with the interest payments of bonds.”

    It has been stated that libra will have both of these features. Although bitcoin is not backed by any other assets, the “world’s first genuine Bitcoin Bond” has already been launched.

    If there is to be a global cryptocurrency that truly disrupts the world’s central bank economies, perhaps the largest question left unanswered in the paper is whether or not the global cryptocurrency would be backed by assets. Either way, the paper is certain that international policy will be changed and central banks will lose control.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •