Annuncio

Collapse
No announcement yet.

gastrite da reflusso

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

    gastrite da reflusso

    ciao raga..da un po di tempo soffro di gastrite da reflusso..secondo voi quanto puo infuire su allenamento ed alimentazione?
    Cerco di mangiare abbondantemente,quanto meglio possibile,evitando determinati tipi di alimenti ke mi danno acidità e conseguente bruciore.
    Considerando ke dolci fritti e alcool mi vanno poco a genio...la cosa va a mio vantaggio, anke se.. ugualmente mi preoccupo, dato ke la mia paura è quella di vanficare tutti i miei sforzi, tutti i miei sacrifici a tavola e in palestra...
    Se cè qualke anima pia ke saprebbe consigliarmi qualcosa gliene sarei grato.. thanks claudio

    #2
    Ciao.Io ne soffro da qualche anno.Non ti preoccupare,per quanto possa essere fastidioso, non vanificherai gli sforzi fatti in palestra.Io personalmente trovo vantaggio con un alimentazione 'leggera'.Non seguo diete estremamente ipercaloriche e sembra che le condizioni della digestione migliorino.Comunque ti consiglio sempre una visita dallo specialista che saprà indicarti una cura farmacologica adeguata,se sarà il caso.
    Lasciati chiamare altri cento e un giorno...lascia che ti biascichi che ho sonno.

    Commenta


      #3
      Originariamente Scritto da jeanclaude87 Visualizza Messaggio
      ciao raga..da un po di tempo soffro di gastrite da reflusso..secondo voi quanto puo infuire su allenamento ed alimentazione?
      Cerco di mangiare abbondantemente,quanto meglio possibile,evitando determinati tipi di alimenti ke mi danno acidità e conseguente bruciore.
      Considerando ke dolci fritti e alcool mi vanno poco a genio...la cosa va a mio vantaggio, anke se.. ugualmente mi preoccupo, dato ke la mia paura è quella di vanficare tutti i miei sforzi, tutti i miei sacrifici a tavola e in palestra...
      Se cè qualke anima pia ke saprebbe consigliarmi qualcosa gliene sarei grato.. thanks claudio
      gastrite o esofagite da reflusso?

      sono due malattie diverse, causate da reflussi diversi.

      Eagle
      Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d'accordo con una minoranza.

      NEUROPROLOTERAPIA - la nuova cura per problemi articolari e muscolari. Mininvasiva ma soprattutto, che funziona!
      kluca64@yahoo.com

      Commenta


        #4
        la mia è gastrite da reflusso!
        il mese scorso ho fatto la gastro.
        Attualmente sn in cura, ma i sintomi anke se affievoliti alle volte ritornano!
        la cosa mi irrita a certi livelli!
        dubito ke guarirò prestissimo!
        immaginate ke io sn un amante del caffè, anke prima di andare a letto;nn poterlo piu prender o x lo meno limitarlo al min è una sofferenza atroce!
        x il resto cm ho citato gg addietro probl cn cibi particolari nn ne ho!
        il probl di base è ke amo mangiare tanto e bene ed alcune volte è un lusso ke nn posso permettermi!
        Ps:la cosa ke mi scatena spesso il fastidio (vi sembrerà strano) è l acqua...v rendete conto? è una cosa ke proprio nn capisco...

        Commenta


          #5
          Originariamente Scritto da jeanclaude87 Visualizza Messaggio
          la mia è gastrite da reflusso!
          il mese scorso ho fatto la gastro.
          Attualmente sn in cura, ma i sintomi anke se affievoliti alle volte ritornano!
          la cosa mi irrita a certi livelli!
          dubito ke guarirò prestissimo!
          immaginate ke io sn un amante del caffè, anke prima di andare a letto;nn poterlo piu prender o x lo meno limitarlo al min è una sofferenza atroce!
          x il resto cm ho citato gg addietro probl cn cibi particolari nn ne ho!
          il probl di base è ke amo mangiare tanto e bene ed alcune volte è un lusso ke nn posso permettermi!
          Ps:la cosa ke mi scatena spesso il fastidio (vi sembrerà strano) è l acqua...v rendete conto? è una cosa ke proprio nn capisco...
          secondo me e' esofagite da reflusso, almeno da quello che descrivi.

          comunque sia, alla fine non se riesci a mangiare a sufficienza non dovresti avere problemi.

          Eagle
          Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d'accordo con una minoranza.

          NEUROPROLOTERAPIA - la nuova cura per problemi articolari e muscolari. Mininvasiva ma soprattutto, che funziona!
          kluca64@yahoo.com

          Commenta


            #6
            Ho trovato qualcuno che condivide con me questo stranissimo (e irritante) sintomo: talvolta, mi dà fastidio persino l'acqua (se altre bevande, anche peggio). Nello specifico, mi genera aria/eruttazioni (sintomi che spesso mi vengono causati anche dal semplice mangiare un po' di più). Il tutto inserito in un contesto in cui mi è stato diagnosticato reflusso gastroesofageo.
            Jeanclaude, siccome forse abbiamo un problema simile, posso chiederti come lo hai risolto/gestito?
            Io per adesso lo gestisco semplicemente mangiando pasti più piccoli possibile, cosa che mi genera non pochi problemi nel metter su massa...

            Commenta


              #7
              Originariamente Scritto da nandino Visualizza Messaggio
              Ho trovato qualcuno che condivide con me questo stranissimo (e irritante) sintomo: talvolta, mi dà fastidio persino l'acqua (se altre bevande, anche peggio). Nello specifico, mi genera aria/eruttazioni (sintomi che spesso mi vengono causati anche dal semplice mangiare un po' di più). Il tutto inserito in un contesto in cui mi è stato diagnosticato reflusso gastroesofageo.
              Jeanclaude, siccome forse abbiamo un problema simile, posso chiederti come lo hai risolto/gestito?
              Io per adesso lo gestisco semplicemente mangiando pasti più piccoli possibile, cosa che mi genera non pochi problemi nel metter su massa...
              14 anni fa
              Forse Jean Claude è uscito per comprare le sigarette...
              Comunque sfrutto il tuo necroposting per risponderti secondo mia piccola esperienza, visto che ne soffro anche io.

              Non è stranissimo, visto che saltuariamente credo "colpisca" tutti.
              Se hai una diagnosi, sarai andato da un gastroenterologo, no?
              L'alimentazione è fondamentale, ti avrà detto cosa e come mangiare. Non mi dilungo troppo, visto che sono cose ed abitudini che saprai. Ti dico solo che poi entra in gioco la soggettività, quindi devi stare attento alle reazioni che i cibi ti provocano.
              Ok mangiare più volte, non troppi grassi, non intingoli, roba grassa ecc.., non bere durante i pasti, non pasti troppo abbondanti, meglio mangiare meno e spesso, non troppe fibre, no alcol, roba acida, caffè, cioccolato, agrumi, frutta senza esagerare secondo tolleranza, frutta secca idem (alcuni la trovano addirittura un sollievo, per altri è killer), occhio ai latticini e alle combinazioni alimentari (mi viene in mente frutta a fine pasto, yogurt+frutta, uova sode, mischioni proteici...).
              Poi c'e altra roba sicuro ma un professionista te lo dice.
              Abitudini: mangiare piano, masticare, non coricarsi dopo i pasti, no abiti troppo stretti, alzare la testata del letto, ecc...

              Inoltre in fase acuta vi sono dei farmaci coadiuvanti, tipo Ipp ed antiacidi.
              Anche questo non si capisce se lo hai fatto, se ti è stato indicato. Credo di sì, ma sei vago.

              Finisco col dirti che in queste cose dopo un po' entra in gioco anche la componente psicosomatica. Quindi, in soldoni, devi sta tranquillo. Imparare a conviverci negli "attacchi", curarti e avere pazienza.
              Poi naturalmente dipende da quanto tempo ce l'hai, a che livello e se ti influenza realmente troppo la vita.
              Avere fastidio che si affievolisce con la terapia ma rimane latente è una cosa, soffrire troppo dopo anni un'altra.
              Lì ne dovresti riparlare con chi di dovere

              In definitiva devi trovare all'interno di queste "regole", il tuo equilibrio.
              Sia fisico che mentale.
              Perché questa malattia è facile che si cronicizzi pure in testa
              In taluni casi, di più che nel fisico
              Last edited by Irrlicht; 03-03-2023, 09:28:26.
              Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

              Commenta


                #8
                Sono ormai 14 anni che assumo regolarmente rabeprazolo e gaviscon al bisogno.

                Tenete d'occhio i livelli di magnesio, potassio e gruppo B

                Commenta


                  #9
                  Io 5
                  Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

                  Commenta


                    #10
                    @Irrlicht, ti ringrazio per la risposta, molto dettagliata.
                    Devo dire che, in soldoni, sono i consigli che mi hanno dato i gastroenterologi da cui sono stato. Quanto alle cure, uno mi aveva fatto assumere il Peridon per una ventina di giorni, un altro Digerent+Ranitidina (sempre una 20ina di giorni), un altro ancora un paio di integratori (Hepilor e Aroè). La situazione, in alcuni periodi, è migliorata...ma ormai mi sono rassegnato al fatto che non tornerò più come prima (fino ad un anno fa, il reflusso non sapevo nemmeno cos'era).
                    Il problema è che nessuno di loro mi ha indicato la gastroscopia come necessaria, tuttavia sto pensando di farla comunque: mi hanno diagnosticato reflusso solo in base alla descrizione dei sintomi. A differenza di molti, non ho acidità. Ho, se mangio poco poco più del normale, una sensazione di "pesantezza", come se il cibo lo sentissi ancora in petto; idem se mi sdraio poco dopo aver mangiato; idem se mi alleno senza aver fatto passare almeno due ore dall'ultimo pasto.
                    Sintomo più insopportabile, però, è l'aerofagia: quando faccio una delle cose di cui sopra, partono insopportabili e prolungati periodi di piccole eruttazioni/singhiozzi.
                    Che dire, spero di risolvere in qualche modo...
                    Grazie ancora per il tuo utilissimo parere!

                    Commenta


                      #11
                      Non sono un medico e non mi esprimo.
                      La gastroscopia è un esame assolutamente fattibile ma pur sempre invasivo, non si prescrive per tutto.
                      Detto questo, se ce l'hai da un po' almeno una credo non ti avrebbe fatto proprio nulla, anzi ti avrebbe dato quantomeno una diagnosi certa. Se serve, serve. Poco da fare.
                      Mio parere del tutto personale.
                      Le cure che ti hanno dato comprendono uno "svuotatore gastrico" e credo un antiacido, se non sbaglio ora tolto dal mercato
                      Anche qui se ti hanno visitato avranno valutato.

                      Per il resto vale quanto sopra
                      Alimentazione, abitudini, posture, stile di vita, se metti l'aggettivo "insopportabile" davanti ad un sintomo non sono un plus, ma sono parte integranti della terapia
                      Ci devi fare attenzione massima.
                      Rinnovo anche il fatto di non "lasciarti andare" agli attacchi che hai, "combatterli" e mantenere più tranquillità che puoi (so cosa significa un attacco acuto, è fastidioso, ma alla fine pensa che sai da cosa dipende, magra consolazione)
                      In definitiva, testa salda
                      Last edited by Irrlicht; 06-03-2023, 07:41:10.
                      Spesso vado più d'accordo con persone che la pensano in maniera diametralmente opposta alla mia.

                      Commenta

                      Working...
                      X
                      😀
                      🥰
                      🤢
                      😎
                      😡
                      👍
                      👎