Pagina 366 di 366 PrimaPrima ... 266316356363364365366
Risultati da 5,476 a 5,483 di 5483

Discussione: It's a long way to the top (if you wanna Body 'N' Building)

  1. #5476
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Piero9
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Messina
    Messaggi
    337
    Grazie
    33
    Ringraziato 8 volte in 5 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sly83 Visualizza Messaggio
    Alla sbarra a braccia tese viene un esercizio eccezionale ma con target i fasci inferiori dei trapezi: praticamente sono delle scrollate inverse, "scapolate" si chiamano in gergo.
    Per i fasci alti serve un esercizio contro gravita' che puo' essere un sollevamento del cingolo a braccia tese verso l'alto ;-)

    Ok, grazie mille , io li uso soprattutto prima dell'allenamento del dorso, per aiutarmi nello sfruttare il movimento scapolare. Sly se non ti da fastidio avrei un dubbio da chiederti, della differenza tra lat-machine e trazioni alla sbarra, ovvero se in entrambi i casi per sfruttare al meglio il gran dorsale ed avere i minori danni a livello delle spalle, essere completamente dritti senza una leggera lordosi, con la sola depressione scapolare (senza arco in poche parole), oppure meglio una leggera lordosi e spostandosi di pochi gradi indietro (una cosa quasi impercettibile, ma credo che possa fare la differenza, cioè una specie di arco fatto in panca) e di conseguenza lo spostamento dei gomiti e dell'omero?
    Ultima modifica di Piero9; 24-09-2017 alle 15:18:27

  2. # ADS
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  3. #5477
    Soppressata Dreamin'
    L'avatar di Sly83
    Data Registrazione
    May 2003
    Località
    Sly's GYM
    Messaggi
    20,541
    Grazie
    109
    Ringraziato 327 volte in 253 post

    Predefinito

    La domanda e' ottima e pertinente, tuttavia la risposta necessita di addentrarsi, almeno tangenzialmene, in alcune considerazioni di natura biomeccanica "spicciola".

    Innanzitutto contestualizzare il muscolo che vogliamo considerare: il gran dorsale.
    Esso ha un'azione sull'omero intrarotatoria, estensoria e adduttoria. Andiamo a capire perche': origina dalla fascia toraco-lombare e va ad inserirsi, attraverso un tendine a forma di elica, sulla piccola tuberosita' dell'omero (essendo posteriore quindi ruota internamente).
    Tralasciando la componente rotatoria (piu' rilevante nella statica per le sue conseguenze congiunte con altri gruppi), capite bene che recluteremo il gran dorsale ogni qual volta estenderemo e addurremo l'omero, cioe' lo avvicineremo al tronco, passando posteriormente al tronco stesso.
    C'e' tuttavia il "fattore scapola": il gran dorsale NON ha, se non tangenzialmente e nemmeno in tutti i soggetti, digitazioni sulla scapola. Ci passa proprio a ponte.
    Le implicazioni per un buon reclutamento sono ENORMI: dal momento che un muscolo si accorcia avvicinando origine e inserzione, capite bene che se le scapole restano bloccate, ruberemo qualche cm di reclutamento. E cm in questi casi sono METRI.
    Risulta imprescindibile, alla fine dell'eccentrica, ritrovarsi con le scapole SGANCIATE, e iniziare la concentrica quindi da quella posizione, ritrovandosi alla fine del movimento AGGANCIATI, cioe' chiusi o meglio con le scapole depresse.
    Solo con questo ciclo avremmo sul piano frontale un avvicinamento tra omero e fascia toraco lombare.
    Contemporaneamente, gli omeri vengono mano a mano estesi e avvicinati al tronco. Trovandoseli vicini e indietro. Con la barra/sbarra presso la parte alta dello sterno.

    Veniamo alle differenze tra lat e sbarra.
    Di base, sappiamo che i cavi attraverso le carrucole permettono di adeguare ul carico modulandolo, di fatto permettendo di eseguire una trazione a chiunque.
    Il differenziale sta inoltre nel vincolo: nella lat devi bloccare le anche. Ed e' qui che possono sorgere problemi, se si inizia a dondolare, a caricare "troppo", a inarcare la schiena esasperando la lordosi o ingobbendosi annullandola. In entrambi i casi possono subentrare problemi. Tenetela, per quanto possibile, neutra. Ho visto gene farsi venire ernie inguinali in iperlordosi alla lat, non pensate SOLO ai disturbi alla colonna...
    Alla sbarra siamo tendenzialmente in catena cinetica chiusa: le estremita superiori sono punto fisso. Sulle gambe, io preferisco tenerle lievemente piegate, ma solo per comodita' (ci attacco 30kg in cintura); tenerle completamente stese potrebbe in alcuni soggetti esasperare la lordosi, un compromesso potrebbe essere una lieve flessione di anca.
    Ma qui e' troppo soggettivo: per via dell'attacco sulla fascia toraco-lombare, un gran dorsale (mobilizzatore globale) relativamente troppo corto/rigido creerebbe disturbi in un caso e non in un altro.
    Nel dubbio, curare la flessibilita' dei grandi muscoli e' la scelta migliore.
    Anche un ileo-psoas corto/rigido potrebbe creare casini tenendo tese le gambe.
    In sintesi: usare il buon senso, bilanciare tutto il lavoro (quindi creare schede che abbiano senso e inserirle in un programma), variare gli esercizi e curare il core e la flessibilita'.
    Ultima modifica di Sly83; 24-09-2017 alle 16:13:32
    "L'assenza di evidenza non è l'evidenza dell'assenza"

  4. #5478
    Bodyweb Advanced
    L'avatar di Pasquino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Bologna
    Messaggi
    555
    Grazie
    167
    Ringraziato 62 volte in 56 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sly83 Visualizza Messaggio
    Riporto qui un messaggio dato in risposta ad un ragazzo, dato che penso sia piu' utile come esamino personale per tutti:

    "Si ma non dare per scontato che chi ti chiede possa avere quel pochino pochino di esperienza in piu' per avere un chiarimento e darti in parere di un peso specifico quel pochino pochino piu' rilevante di quel che credi. Non e' che ad ogni post dal 2003 (mi iscrissi che gia' mi allenavo da un bel po', e insegnavo in palestra) ad oggi mi son messo a tirar giu' il curriculum, si parla e ci si confronta. Con un pochino pochino di umilta', possibilmente. Quando uno straneofita mi chiede, mi metto nei suoi panni e mi ricordo quanto fu brutto, nel mio primo giorno di palestra, sentirsi dire, dall'istruttore dell'epoca, in mezzo alla sala gremita e urlandomelo:"Ma non vedi quanto vai tutto storto!?!?" mentre eseguivo una chest press senza carico tutta asimmetrica.

    Per quanto mi riguarda, siamo tutti sullo stesso piano, dal Campione Italiano al ragazzino che inizia in HG.
    Ho sentito cagate da gente pluripremiata con "un sacco di esperienza" e ho colto delle finezze in gente che aveva appena iniziato.
    E mettersi e rimettersi in discussione e' quello che fa la differenza sul serio.
    Anche stravolgendo visioni stra-consolidate. Il BbIng e' un percorso di crescita, se lo si approccia nella maniera corretta. Con pazienza, e umilta'.
    Questo discorso e' generale, non rivolto necessariamente solo a te o a me, anche a me e' capitato delle volte di non rendermi conto di certe cose sul momento.
    Buona domenica a tutti ;-)"
    In rilievo

    Inviato dal mio RIDGE 4G utilizzando Tapatalk
    Citazione Originariamente Scritto da CapitanBodyweb Visualizza Messaggio
    Ma santo dio della madonna, vi prendete i vasodilatatori alla cirtullina piuttosto che allla cazzullina....e por******..... ci avete il vinoooooooooo!!!!

  5. #5479
    Soppressata Dreamin'
    L'avatar di Sly83
    Data Registrazione
    May 2003
    Località
    Sly's GYM
    Messaggi
    20,541
    Grazie
    109
    Ringraziato 327 volte in 253 post

    Predefinito

    Ma due parole su Vale Rossi le vogliamo spendere?
    Ancora mi ricordo quando passo' dalla
    250 alla allora 500:

    "Valentino adesso bisognera' mettere un po' di muscoli, la 500 pesa di piu'!"

    "Eh si, bisogna mangiare piu' salsicce adesso!"

    22esima stagione. Nemmeno un mese dall'incidente. Ad un certo punto era pure secondo...
    "L'assenza di evidenza non è l'evidenza dell'assenza"

  6. #5480
    Soppressata Dreamin'
    L'avatar di Sly83
    Data Registrazione
    May 2003
    Località
    Sly's GYM
    Messaggi
    20,541
    Grazie
    109
    Ringraziato 327 volte in 253 post

    Predefinito

    Inizia la settimana e non vedo l'ora di allenarmi. Provero' a passare a 15kg di sovraccarico nei push up e nei rematori inversi. Presumo "si faranno sentire" :-D specie perche' trattasi di superset :-D
    "L'assenza di evidenza non è l'evidenza dell'assenza"

  7. #5481
    Soppressata Dreamin'
    L'avatar di Sly83
    Data Registrazione
    May 2003
    Località
    Sly's GYM
    Messaggi
    20,541
    Grazie
    109
    Ringraziato 327 volte in 253 post

    Predefinito

    Workout andato, stavo letteralmente crepando ma sono sopravvissuto. Pump SIDERALE.

    Push Up +15kg SS Australian Pull up +15kg

    Due superset fatti coi 15, poi altri due coi 10, e infine altri due con 5kg.

    Concluso con due giri da 20 swing con doppio kett

    La variazione sul tema e' consistita nell'andare a cedimento concentrico senza target di ripetizioni nei SS. Presumibilmente ho superato i 100 movimenti totali
    Ultima modifica di Sly83; Ieri alle 20:16:31
    "L'assenza di evidenza non è l'evidenza dell'assenza"

  8. #5482
    Bodyweb Senior
    L'avatar di Piero9
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Messina
    Messaggi
    337
    Grazie
    33
    Ringraziato 8 volte in 5 post

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sly83 Visualizza Messaggio
    La domanda e' ottima e pertinente, tuttavia la risposta necessita di addentrarsi, almeno tangenzialmene, in alcune considerazioni di natura biomeccanica "spicciola".

    Innanzitutto contestualizzare il muscolo che vogliamo considerare: il gran dorsale.
    Esso ha un'azione sull'omero intrarotatoria, estensoria e adduttoria. Andiamo a capire perche': origina dalla fascia toraco-lombare e va ad inserirsi, attraverso un tendine a forma di elica, sulla piccola tuberosita' dell'omero (essendo posteriore quindi ruota internamente).
    Tralasciando la componente rotatoria (piu' rilevante nella statica per le sue conseguenze congiunte con altri gruppi), capite bene che recluteremo il gran dorsale ogni qual volta estenderemo e addurremo l'omero, cioe' lo avvicineremo al tronco, passando posteriormente al tronco stesso.
    C'e' tuttavia il "fattore scapola": il gran dorsale NON ha, se non tangenzialmente e nemmeno in tutti i soggetti, digitazioni sulla scapola. Ci passa proprio a ponte.
    Le implicazioni per un buon reclutamento sono ENORMI: dal momento che un muscolo si accorcia avvicinando origine e inserzione, capite bene che se le scapole restano bloccate, ruberemo qualche cm di reclutamento. E cm in questi casi sono METRI.
    Risulta imprescindibile, alla fine dell'eccentrica, ritrovarsi con le scapole SGANCIATE, e iniziare la concentrica quindi da quella posizione, ritrovandosi alla fine del movimento AGGANCIATI, cioe' chiusi o meglio con le scapole depresse.
    Solo con questo ciclo avremmo sul piano frontale un avvicinamento tra omero e fascia toraco lombare.
    Contemporaneamente, gli omeri vengono mano a mano estesi e avvicinati al tronco. Trovandoseli vicini e indietro. Con la barra/sbarra presso la parte alta dello sterno.

    Veniamo alle differenze tra lat e sbarra.
    Di base, sappiamo che i cavi attraverso le carrucole permettono di adeguare ul carico modulandolo, di fatto permettendo di eseguire una trazione a chiunque.
    Il differenziale sta inoltre nel vincolo: nella lat devi bloccare le anche. Ed e' qui che possono sorgere problemi, se si inizia a dondolare, a caricare "troppo", a inarcare la schiena esasperando la lordosi o ingobbendosi annullandola. In entrambi i casi possono subentrare problemi. Tenetela, per quanto possibile, neutra. Ho visto gene farsi venire ernie inguinali in iperlordosi alla lat, non pensate SOLO ai disturbi alla colonna...
    Alla sbarra siamo tendenzialmente in catena cinetica chiusa: le estremita superiori sono punto fisso. Sulle gambe, io preferisco tenerle lievemente piegate, ma solo per comodita' (ci attacco 30kg in cintura); tenerle completamente stese potrebbe in alcuni soggetti esasperare la lordosi, un compromesso potrebbe essere una lieve flessione di anca.
    Ma qui e' troppo soggettivo: per via dell'attacco sulla fascia toraco-lombare, un gran dorsale (mobilizzatore globale) relativamente troppo corto/rigido creerebbe disturbi in un caso e non in un altro.
    Nel dubbio, curare la flessibilita' dei grandi muscoli e' la scelta migliore.
    Anche un ileo-psoas corto/rigido potrebbe creare casini tenendo tese le gambe.
    In sintesi: usare il buon senso, bilanciare tutto il lavoro (quindi creare schede che abbiano senso e inserirle in un programma), variare gli esercizi e curare il core e la flessibilita'.

    Grazie mille Sly dell'intervento , perché mi è venuto il dubbio facendo proprio la lat-machine, tendo a creare una sorta di lordosi, che però mi aiuta sia nella depressione delle scapole, ma soprattutto nell'adduzione, che altrimenti non avverrebbe, insomma mi viene più naturale, solo che in alcuni video ho come l'impressione che vada troppo in iperlordosi e per questo mi sono venuti i dubbi, solo che la lat completamente dritta è un po' complicata e non so se extraruotando troppo l'omero( stare con le braccia che formano un angolo di 90°) possa creare problemi alle spalle. La cosa difficile è proprio bilanciare il lavoro e non creare scompensi e tutto ciò stando attenti nelle fasi concentriche esplosive del movimento.

  9. #5483
    Soppressata Dreamin'
    L'avatar di Sly83
    Data Registrazione
    May 2003
    Località
    Sly's GYM
    Messaggi
    20,541
    Grazie
    109
    Ringraziato 327 volte in 253 post

    Predefinito

    Bilanciare anche e soprattutto a livello di scheda e programma. In generale non esasperare nessun movimento, fluidifica il tutto
    "L'assenza di evidenza non è l'evidenza dell'assenza"

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •